All'ASEV di scena il terzo meeting internazionale per trasformare i progetti di ricerca universitaria in prodotti commerciali

foto d'archivio
foto d'archivio

Nei giorni 16 e 17 gennaio si terrà, presso i locali dell’ASEV in via delle Fiascaie 12 a Empoli, il terzo meeting del progetto multilaterale ETM che intende formalizzare il profilo professionale del Technology Transfer Manager (TTM). Il TTM aiuta le parti interessate, Università e centri di ricerca da un lato, e imprese dall’altro, a trasformare un risultato di
ricerca o un prototipo in un prodotto commerciale.
Questo profilo professionale emergente garantisce inoltre che le risorse economiche pubbliche o private dedicate alla ricerca non vadano sprecate, permettendo alle imprese di rimanere competitive.
Per raggiungere questo obiettivo, il progetto produrrà:

  1. un profilo di competenza del TTM europeo strutturato secondo le linee guida ECVET.
  2. il programma di un corso di formazione per TTMs.
  3. una procedura per l'accreditamento (riconoscimento di competenze) di persone che lavorano come TTM. La procedura consentirà la valutazione, il trasferimento, la convalida e il riconoscimento dell’apprendimento (sotto forma di punti ECVET) maturato in contesti formali e informali.
  4. Linee guida per l'accreditamento di chi organizza corsi di formazione per TTM.
  5. Linee guida per l'applicazione di ECVET alle qualifiche professionali.

Al meeting parteciperanno i partner del progetto: ASEV Capofila (Italia), CECOT (Spagna), Arges (Romania), SPI (Portogallo), ITPIO (Bulgaria), Università di Lodz (Polonia), IDEC (Grecia), Camera di Commercio di Oviedo (Spagna).
Il meeting sarà un momento importante in cui i partner avranno la possibilità di soffermarsi e confrontarsi sui risultati finora ottenuti e pianificare le attività che li porteranno a alla realizzazione della versione definitiva dei corsi di formazione e delle linee guida.
LE PROSSIME TAPPE: LA SPERIMENTAZIONE
Sono stati contattati 120 TTM (15 per ogni paese partner) che parteciperanno alla sperimentazione sia della metodologia che dei corsi elaborati nel primo anno del progetto.
Per maggiori informazioni contattare la referente del progetto g.rigoli@asev.it o consulta il sito www.etmproject.eu.

Fonte: ASEV - Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina