La merenda a scuola? Si fa con i prodotti della 'filiera corta'

foto d'archivio
foto d'archivio

Ad aprile e maggio circa 600 persone coinvolte tra studenti e genitori dei comuni di Capannoli, Terricciola, Ponsacco e Bientina in una iniziativa che vedrà protagonisti anche i produttori locali. L'obiettivo è quello di migliorare la consapevolezza delle famiglie sulla qualità dei prodotti


Nell’ambito del progetto AGRIzero, con il sostegno della Regione Toscana, l’Unione Valdera organizza nelle prossime settimane (più precisamente nei giorni 2-3-7-8 aprile e 13-20-23 maggio), in collaborazione con le scuole elementari di Capannoli/Terricciola, Ponsacco e Bientina e con i produttori locali, l’iniziativa Merende nelle scuole con i prodotti di Filiera Corta.

In questa prima edizione, che si colloca nelle ultime settimane di scuola, saranno coinvolti tra studenti e genitori circa 600 persone e sarà un test fondamentale per organizzare iniziative analoghe anche nel prossimo anno scolastico. L’obiettivo è stato quello di migliorare la consapevolezza delle famiglie sulla qualità dei prodotti del territorio e di consentire ai produttori locali di far conoscere le proprie eccellenze agroalimentari.

Con lo stesso obiettivo, ma rivolto ad un pubblico diverso, gli organizzatori contano di programmare per la prossima estate nelle piazze e nei locali messi a disposizione dalle amministrazioni locali, incontri di degustazione per i turisti e quindi di sostegno al sistema dell’ospitalità della Valdera.

Sul sito www.invaldera.it, che mette in rete i produttori locali e si propone di diventare un capillare canale di informazione di quanto questo territorio esprime su questo tema, verrà data informazione su tutti gli eventi organizzati.

Per ulteriori informazioni 0587-672411, dott. Paolo Rossi.

Fonte: Unione Valdera

Tutte le notizie di Valdera

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina