Davide Pelagotti presenta la sua candidatura con Gracci: "Grazie a lui l'elettorato cattolico ha dei rappresentanti"

Antonio Bossa, a sinistra, e Davide Pelagotti (foto gonews.it)
Antonio Bossa, a sinistra, e Davide Pelagotti (foto gonews.it)

"Mi sono impegnato in queste elezioni con Francesco Gracci per senso di responsabilità verso i cittadini empolesi, pensando in particolare all'elettorato cattolico, che, di fronte al panorama elettorale che si stava prospettando, non avrebbe avuto, a mio avviso, un rappresentante.
Per me, e per gli altri che con noi si sono impegnati in questa sfida, è doveroso portare avanti con coerenza i nostri valori, quelli che contraddistinguono il nostro essere cristiani impegnati in politica. Ciò vale soprattutto per chi si candida ad amministrare un comune perché, essendo l'istituzione più vicina, i suoi effetti si ripercuotono immediatamente, nel bene e nel male, sui cittadini.
La difesa della vita, della famiglia e della libertà di educazione, la sussidiarietà e la solidarietà, il bene comune, per noi sono principi non negoziabili e intendiamo portarli avanti in maniera chiara e senza alcun compromesso, ed è questo il motivo per cui abbiamo preferito correre da soli. Ricordo che la lista "Il Centrodestra per Empoli" porta i simboli di UDC e Fratelli d'Italia, ma ha al suo interno cittadini che non fanno parte di nessun partito e che si riconoscono nei valori che sono alla base del progetto".

Davide Pelagotti - Il Centrodestra per Empoli

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina