La vicepresidente Saccardi visita la Casa di Ventignano: "La Regione darà una mano". Presenti anche i sindaci Spinelli e Gabbanini. Donati 300 euro

La visita della vicepresidente Saccardi

La visita della vicepresidente Saccardi

"La Regione Toscana darà una mano". È questo il messaggio che la vicepresidente della Regione Toscana ha voluto lanciare a seguito della visita di questa mattina, venerdì 14 novembre, alla Casa di Ventignano, il centro dell'Asl 11 gravemente danneggiato da un fulmine lo scorso 10 novembre.

"Sono stata a Fucecchio - scrive la Saccardi sul suo profilo facebook - per vedere di persona i danni fatti dai fulmini alla Casa di Ventignano. La Regione Toscana darà una mano all'associazione e alla Asl per il ripristino del centro".

I danni subiti sono molto più ingenti di quanto non si pensasse in un primo momento. La rottura del tetto e del relativo solaio e la completa distruzione di tutti gli impianti elettrici e termici ha portato i tecnici del Comune di Fucecchio a stimare il danno complessivo in circa 70 mila euro.

Insieme alla vicepresidente Saccardi, sul posto per esprimere la vicinanza della Regione e del presidente Enrico Rossi, c'erano anche il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli, e il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, anche presidente della Società della Salute del Valdarno Inferiore. Erano inoltre presenti il presidente dell’associazione Autismo Toscana Marino Lupi, il direttore generale dell'Asl 11 Monica Piovi, la vicesindaco di San Miniato Chiara Rossi e gli assessori di Fucecchio Sandro Buggiani e Alessio Sabatini.

La vicepresidente e i due sindaci hanno donato 300 euro come gesto simbolico all'IBAN appositamente aperto per raccogliere fondi a sostegno della ricostruzione della struttura. (IBAN: IT35V0842537870000031012875 intestato a Associazione Autismo Casa di Ventignano - causale Ventignano ferita. Banca di Credito Cooperativo di Cambiano ag. Di Fucecchio).

“Questo evento calamitoso – ha detto il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli - invece di fermarci deve spingerci a crescere ulteriormente, perché l’esperienza della Casa di Ventignano è un patrimonio che occorre tutelare e valorizzare. E questo è possibile farlo soltanto investendo risorse e sviluppando nuovi progetti. Come ho già detto più volte, a Ventignano ci sono tutte le potenzialità per creare un polo per l’autismo per persone di tutte le età. Per quanto riguarda, invece, il percorso da intraprendere per ridare funzionalità al centro, è necessaria la costituzione di un tavolo di crisi con le istituzioni e le associazioni delle famiglie che si riunisca ogni 15 giorni per verificare il procedere della ripresa. Bisogna compiere il massimo sforzo per ripartire in tempi brevi con tutte le attività. Oggi abbiamo compiuto questo gesto simbolico con la donazione e chiedo, a tutti coloro che possono, di dare un contributo alla Casa di Ventignano che rappresenta una grande speranza per il futuro di questi ragazzi”.

"Dobbiamo essere sensibili di fronte a questa situazione - ha dichiarato il sindaco di San Miniato e presidente della Sds, Vittorio Gabbanini -. Questa struttura rappresenta un’opportunità per questi 35 ragazzi e perció ho voluto contribuire, a titolo personale, donando questa cifra simbolica di 100 euro affinché al più presto possa tornare operativa. Voglio peró rivolgere un appello a tutti i cittadini perché abbiamo bisogno anche del loro aiuto".

Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina