La Cina e le sue minoranze etniche: una giornata in città tra tradizioni artigianali e turismo

cina_bandiera

Una giornata interamente dedicata alla cultura cinese. Sabato 28 febbraio l’Istituto Confucio di Firenze organizza in collaborazione con il COSPE un workshop dal titolo “I fili delle storie”, per avvicinare i partecipanti alla conoscenza del vasto patrimonio culturale di alcune delle minoranze della Cina occidentale, ed in particolare delle loro arti artigianali tradizionali. L’appuntamento è in programma allo Spazio Alfieri (via dell’Ulivo), alle 10,30.

L’attenzione si concentrerà, in particolare, sulle minoranze etniche Miao, Naxi, Qiang e Tujia, che saranno presentate da due studiose (Marisa Giorgi e Chao Zhang), alla presenza di Sara Nocentini, Assessora della Regione Toscana a cultura, turismo e commercio. Le due studiose metteranno in evidenza quali elementi artistici vivono ancora nell’artigianato delle donne di queste culture.

Nella prima parte della giornata verranno poi confrontate le specificità dell’artigianato fiorentino, in particolare quelle legate alla cooperativa L’Atelier, con quelle dei prodotti delle minoranze cinesi e, successivamente, l’attenzione si concentrerà sui collegamenti tra turismo e artigianato responsabile.

L’esposizione di prodotti artigianali e la proiezione di un breve documentario e di fotografie, permetteranno infine di godere degli splendidi panorami delle zone nelle quali vivono le comunità di cui si parla.

Nella seconda parte della giornata si terrà un workshop su come realizzare un viaggio nelle zone dove vivono le minoranze presentate, in modo rispettoso dell’ambiente, delle popolazioni e delle culture locali.

Chi parteciperà potrà visitare l’esposizione di prodotti artigianali - ed eventualmente acquistarli -. Il 100% dei fondi raccolti andranno alle donne artigiane che li hanno realizzati.

L’ISTITUTO CONFUCIO

L’Istituto Confucio di Firenze è l'ente ufficiale per l'insegnamento della lingua cinese nel mondo, ed è riconosciuto e finanziato dal Ministero dell'Istruzione cinese.

Nato dalla collaborazione tra l'Università di Firenze e la Tongji University (Shanghai), l'Istituto offre corsi di lingua aperti a tutti, a livello elementare, intermedio e avanzato.

Oltre alla diffusione della lingua e cultura cinese, l'Istituto si pone come obiettivo l'organizzazione di incontri e seminari con esperti del mondo cinese, eventi e manifestazioni sulla cultura cinese, corsi specializzati (il cinese per gli affari, il cinese per il turismo, il cinese per i bambini), ecc.

A partire da sabato 28 febbraio e a seguire nella settimana successiva, prenderanno il via i nuovi corsi di lingua cinese, per tutti i livelli. Dato l’approssimarsi di tale data, si invitano tutti gli interessati a contattare tempestivamente la segreteria dell’istituto al numero 055-2756671.

Le iscrizioni saranno aperte fino al 6 marzo.

Per iscriversi formalmente è necessario scaricare e completare la scheda di iscrizione che si trova al link http://www.istitutoconfucio.unifi.it/upload/sub/scheda-iscrizione-marzo-2015-1.pdf e trasmetterla via mail all'indirizzo info@istitutoconfucio.unifi.it, oppure consegnarla a mano all'Ufficio didattico dell'Istituto.

L’Istituto Confucio di Firenze si trova a Novoli e in via Santa Reparata.

Info: 055-2756671 - www.istitutoconfucio.unifi.it

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina