La Synergy ci prova, ma è Lucca a passare (69-72)

basket_pallone_generica

Parziali: 8-17; 29-33; 46-58.

TABELLINI

Synergy Basket Valdarno: Brandini 12, Innocenti M. 4, Basilicò, Pelucchini 5, Malacario 11, Stagi 13, Nesterini 8, Cardo 2, Bucciolini 3, Norci 11. All.re Caimi. Staff: Rossi, Finetti, Cardo, Prisinzano e Vannelli.

CMB Lucca: Danesi 11, Puccinelli, Porciani 6, Buzzo 2, Biagioni 7, Pierini, Drocker 8, Loni 13, Marcheschi, Tozzini 25. All.re Chiarello. Staff: Vangelisti, Corda, Landucci e Marcheschi.

Arbitri: Bonacchi e Panelli.

Nonostante una gara apprezzabile, la Synergy non riesce a ripetere l’impresa di una settimana fa a San Vincenzo e deve soccombere alla forte Lucca. Dopo una gara giocata con grande generosità, i sangiovannesi possono recriminare solo per un primo periodo in cui le soluzioni d’attacco non hanno trovato miglior sorte, ma poi nel prosieguo della partita si sono battuti ad armi pari contro un avversario al quale non mancavano certamente stazza, talento ed esperienza.

Stante l’importante assenza di Tello, ancora indisponibile per l’infortunio di 15 giorni fa, ad ergersi con una gara sopra le righe è stato Brandini, finalmente incisivo anche a canestro. A contrastare il difficile avversario si sono ben battuti pure Norci e Stagi, ma anche il Nesterini dell’ultima frazione non è dispiaciuto, mentre la Synergy ha avuto stavolta davvero poco da Basilicò e Pelucchini, forse poco innescato dai compagni per il suo miglior gioco. Alti e bassi invece per Malacario, alle prese con il difficile compito di confrontarsi con un Tozzini in gran spolvero, mentre Cardo, Bucciolini e Innocenti hanno dato il loro solido contributo alla causa.

La Synergy inizia vogliosa ma i tiri non entrano. Lucca, invece, sfrutta bene il colorato e con Tozzini si porta avanti. Brandini mette un paio di canestri dalla media ma Danesi, Loni ed ancora Tozzini rendono di nuovo più aperta la forbice a vantaggio degli ospiti (8-17, al 10’).

Nella seconda frazione, Brandini e Pelucchini sono precisi nel contrastare i canestri di Tozzini e Loni, ma è Drocker a cercare l’allungo con una tripla. La Synergy non si curva, stringe i denti e con Malacario e le triple di Stagi raddrizza la barca. Gli ospiti hanno un momento di sbandamento e la Synergy trova l’unico vantaggio della serata dopo la percussione di Norci e la tripla di Stagi (27-26). Coach Chiarello rimette a posto il quintetto e Lucca riparte con Loni e Tozzini. Brandini è però sempre puntiglioso nell’attaccare il canestro, ma Danesi sigla il 29-33 con il quale le squadre vanno al riposo lungo.

Il terzo periodo si apre con le numerose scintille agonistiche tra Tozzini e Malacario. Il pivot della Synergy lotta strenuamente in area ma il pivot di Lucca è stasera un osso molto duro. Norci si esalta in contropiede ma la Synergy cede progressivamente terreno sotto i colpi del solito Tozzini e di Danesi. Innocenti e Brandini non ci stanno a cedere anzitempo le armi ma Tozzini, forse troppe

volte graziato dagli arbitri per le lunghe soste in area, è sempre presente a canestro.

Negli ultimi minuti del tempino, la Synergy passa a zona. Nonostante qualche libero sbagliato di troppo, Cardo e Norci provano a recuperare qualcosa ma dall’altra parte il redivivo Biagioni mette una tripla e riporta Lucca in doppia cifra di vantaggio per il 46-58 del 30’.

Nell’ultima frazione, la Synergy parte con le spalle al muro e per evitare di andare definitivamente al tappeto ci mette l’anima nel difendere al meglio delle proprie possibilità.

Nesterini e Bucciolini riavvicinano quindi i propri colori al CMB, ma ancora Tozzini ed il sodale Loni riescono a trovare qualche maglia aperta nell’area sangiovannese in cui incidere.

Nonostante le difficoltà, la Synergy non molla, resta equilibrata e con il duo Stagi/Nesterini si riporta sul -5. Drocker sbaglia due triple, Norci insiste, ma Lucca resiste e con la premiata ditta Tozzini/Loni resta sempre in testa di una manciata di punti.

Negli ultimi frangenti, la Synergy tenta comunque l’ultimo sforzo. A Malacario risponde il giovane lucchese Porciani, ma Norci segna punti pesanti e riporta la Synergy sul -2. Il fallo su Biagioni è però un po’ tardivo e l’esperto lucchese non sbaglia i liberi riportando i suoi sul +4. A tentare il disperato riaggancio ci prova quindi Pelucchini, che mette la tripla, unico suo vero lampo di tutta la serata, ma i sangiovannesi sono costretti ancora al fallo su Drocker, che di solito non sbaglia mai, figuriamoci in codesti momenti. Sul -3, è ancora Brandini a tentare l’ultima preghiera ma i secondi a disposizione del bravo play della Synergy sono troppo pochi e quindi i “rumorosi” ed appassionati tifosi di Lucca possono finalmente esultare dopo una vera e propria sudataccia (69-72, il finale).

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Basket

<< Indietro
torna a inizio pagina