Efficienza energetica e pubblica illuminazione, il paese risparmia il 44% sui consumi

monsummano_terme_seminario_efficientamento_energetico_2015_03_25

Sono più di 2mila i lampioni riqualificati dall’intervento di efficienza energetica promosso dal Comune di Monsummano Terme da poco concluso. In ogni punto luce è stato inserito l’alimentatore elettronico dimmerabile (Dibawatt®) che permetterà un abbattimento generale dei consumi pari al 44%, contro quello previsto prima dei lavori pari al 30%.

“Siamo soddisfatti per i risultati conseguiti - afferma il Vice Sindaco Luca Buccellato - e per gli effetti positivi dell’intervento. Oltre al risparmio energetico, che, gradualmente, libererà diverse risorse a favore del territorio, il Comune si impegna ancor di più sul fronte della sostenibilità ambientale, abbattendo le emissioni di gas nocivi e l’inquinamento luminoso, come richiede anche la normativa regionale ”.

Questo traguardo positivo è stato oggetto del seminario “Buone pratiche di green Smart City. Opportunità e casi concreti per le Amministrazioni Pubbliche” patrocinato dal Comune e e organizzato il 25 marzo a Villa Renatico Martini, nel Museo di Arte Contemporanea e del Novecento. L'iniziativa diretta agli amministratori pubblici e ai tecnici, con la presentazione del caso studio di Monsummano terme, è stata promossa da Legambiente Toscana. Al tavolo relatori, moderato dal Presidente di Legambiente Toscana Fausto Ferruzza, erano presenti il Vice Sindaco Buccellato, il Dirigente del Comune Antonio Pileggi, il Presidente di Menowatt Ge Francesco Ferrante e il Responsabile dei Rapporti istituzionali Menowatt Ge, Massimiliano Gula. Menowatt Ge è la società ESCo certificata che ha curato il progetto di efficientamento nel Comune di Monsummano Terme.

“L’impianto di pubblica illuminazione – aggiunge Buccellato - è una fra le voci di costo più consistenti che ogni amministrazione comunale deve affrontare. Per Monsummano Terme l’esigenza di razionalizzare i consumi e di promuovere allo stesso tempo un’azione di sostenibilità ambientale sono andati di pari passo”.

L'amministrazione comunale ha utilizzato la logica del ‘buon padre di famiglia’ per valutare una soluzione ‘garantita’, senza aggravi per le casse comunali. L’intervento di riqualificazione affidato alla Esco marchigiana ha garantito il risultato, permettendo all'amministrazione di ripagare l’intervento attraverso il risparmio energetico conseguito, in un breve arco di tempo. Inoltre, l'impianto di pubblica illuminazione di Monsummano Terme può considerarsi una infrastruttura idonea per futuri sviluppi Smart City.

Fonte: Comune di Monsummano Terme

Tutte le notizie di Monsummano Terme

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina