Quattro nuove guide sui percorsi turistici del genio Leonardo

L'autoritratto di Leonardo Da Vinci
L'autoritratto di Leonardo Da Vinci

Fresche di stampa, ecco quattro nuove guide sui sentieri del territorio di Vinci. “I sentieri del Genio: percorsi di Terra e di Acqua”, è il titolo dell’iniziativa che ha visto la collaborazione del Comune di Vinci e dell’Associazione Montalbano Domani e ha messo a disposizione dei visitatori i primi quattro nuovi strumenti per assaporare il territorio vinciano nelle sue bellezze più nascoste. 

L’Associazione No Profit Montalbano Domani è nata nel 2007 da un nutrito gruppo di soci fondatori, accomunati dal desiderio di promuovere e far riscoprire il Montalbano, concentrando l’attenzione soprattutto sul versante del Comune di Vinci, ma cercando di avere una visione più ampia possibile. In un anno conta mediamente su un gruppo di circa 150 soci sostenitori. Le iniziative intraprese sono legate soprattutto alla manutenzione dei sentieri, all’organizzazione di passeggiate e di incontri educativi con le scuole.

“Cerchiamo nel nostro piccolo di far conoscere meglio il nostro territorio - hanno affermato soddisfatti la presidente Chiara Santini e i componenti del consiglio direttivo di Montalbano Domani - che costituisce una vera e propria isola verde in mezzo a una zona molto urbanizzata. E nel far questo è da molto tempo che avevamo in mente di realizzare delle piccole guide illustrative. Abbiamo scelto come oggetto ciò che conosciamo meglio, ovvero i sentieri che si snodano sul Montalbano nel Comune di Vinci, in particolare quelli che per accessibilità, facilità di percorrenza e bellezza hanno la maggiore possibilità di interesse da parte delle persone che visitano Vinci e degli appassionati di trekking. Verso la metà dello scorso anno abbiamo perciò proposto il progetto all’assessorato per l’Ambiente e all’assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Vinci per ottenere il patrocinio, unito a un supporto economico per le spese grafiche e soprattutto per la possibilità di stampare e distribuire le guide in maniera capillare attraverso i vari punti d’informazione turistica”.

“Abbiamo collaborato volentieri - hanno affermato l’assessore all’Ambiente, Daniele Vanni, e l’assessore alla Cultura e al Turismo, Paolo Santini - sia concedendo il patrocinio che fornendo supporto economico e progettuale all’associazione Montalbano domani su un progetto così importante perché riteniamo utilissime le guide appena realizzate. Accompagneranno, insieme a tanti altri strumenti messi in campo dall’Amministrazione, il turista nei luoghi leonardiani più nascosti e nello stesso tempo consentiranno ai numerosi visitatori delle nostre istituzioni culturali di scoprire i tantissimi percorsi legati all’origine del Genio ed ai suoi luoghi natali sotto aspetti inediti e tutti da assaporare”.

Attraverso il lavoro dei volontari dell’associazione e grazie allo studio www.digitribe.it di Empoli sono nate dunque queste quattro piccole brochure che recano tutte l’intestazione: “I sentieri del Genio: percorsi di Terra e di Acqua”. Illustrano i quattro sentieri principali che partono dall’abitato di Vinci, la Strada Verde, il sentiero del Poggio di Marradino e del Poggio dello Zollaio e la Via di Caterina, ma anche percorsi più lontani e meno conosciuti come il sentiero di Balenaia, la Via dei Mulini e i percorsi che si snodano tra Anchiano, Santa Lucia e Faltognano. Ciascun percorso è caratterizzato da uno o più elementi d’interesse turistico, culturale e ambientale. Punti panoramici, oliveti, vigneti, terrazzamenti, pescaie, muri a secco, mulini, boschi, alberi monumentali, corsi d’acqua, canali, denotano una sorprendente ricchezza del territorio “fuori dalle mura”, dove il legame tra la terra, l’acqua e l’uomo è inseparabile e ancora vivo.

Fonte: Comune di Vinci - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Vinci

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina