Area Apea, nuovo tassello per il riconoscimento del distretto di Ponte a Egola

sna_miniato_firma_accordo_apea-2016_06_29___3

Atto conclusivo del progetto di riqualificazione dell’area industriale di Ponte a Egola. Questa mattina, alla presenza del sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, di Giuseppe Pozzana dirigente del settore di pianificazione territoriale, servizio sviluppo economico della Provincia di Pisa e di Michele Matteoli presidente del Consorzio Cuoiodepur, è stato sottoscritto il protocollo che conferisce proprio a Cuoiodepur la nomina di soggetto gestore dell’Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata (Apea), primo esempio di area produttiva ecologicamente attrezzata in un distretto, quello conciario, certificato Emas.

“La sottoscrizione di questo protocollo ci permette anche la stipula della convenzione nella quale sono stati definiti gli obblighi reciproci dei soggetti coinvolti – dichiara il sindaco -. E’ possibile, nel contempo, attivare il procedimento per il rilascio definitivo della denominazione APEA e l’istituzione della banca dati, predisposta e gestita dalla Provincia, che dovrà disporre l’interfaccia operativa, di vigilanza e controllo dei risultati ottenuti con il soggetto gestore, in questo caso Cuoiodepur”.

Un passaggio necessario affinché la Provincia possa svolgere tali attività e provvedere all’inserimento dell’area di Romaiano e Pruneta nella banca dati APEA: dal momento dell’iscrizione, tale area acquisirà a tutti gli effetti la denominazione.

“Questo protocollo è l’ultimo importantissimo tassello utile affinché l’area APEA ottenga il riconoscimento ufficiale – conclude il sindaco -, giunto al termine di un lungo percorso tecnico, amministrativo ed esecutivo che ha visto coinvolti vari soggetti, per la riqualificazione dell’area industriale di Romaiano e Pruneta”.

Fonte: Comune di San Miniato - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina