Al via ‘Tutto Sposi 2016’, 5 giorni con 130 atelier alla Fortezza da Basso

(foto di archivio)
(foto di archivio)

Domani al via "Tutto Sposi 2016", inaugurazione a San Miniato con 50 'spose' e lancio del bouquet


Si apre venerdì, sulle scalinate della Basilica di San Miniato, la 24/a edizione di Tutto Sposi 2016, la manifestazione in programma alla Fortezza da Basso di Firenze fino a lunedì 1 novembre.

Alle 15 un lancio da record del bouquet: le  ‘spose’ (le modelle del concorso ‘Un volto da modella’ organizzato ogni anno da Tutto Sposi) saliranno la scalinata di San Miniato per lanciare altrettanti bouquet davanti alla Basilica fra le più belle e romantiche della città per poi trasferirsi alla Fortezza Da Basso.

Secondo un sondaggio realizzato in 130 aziende e operatori del settore che parteciperanno alla 24/a edizione, un anno di preparativi, una media di 100 invitati, una spesa di circa 20mila euro per l’organizzazione e una luna di miele di 3 settimane corrispondono all’identikit del matrimonio ‘fiorentino’.
Secondo le statistiche fornite dal Comune di Firenze, i matrimoni sono in calo di circa il 15% dal 1990 ad oggi. Se nel 1990 i matrimoni contratti nel Comune di Firenze sono stati 2.714, oggi sono calati a 2.330, circa 400 matrimoni in meno in 25 anni.

Dal 1990 al 2015 l’età media di chi si sposa è cresciuta di quasi 10 anni. Nel 2015 il fatidico ‘Sì’ arriva per gli uomini alla soglia dei 40 anni (39,7), per le donne a quasi 37 (36,7), mentre nel 1990 le femmine si sposavano a 27,8 e i maschi a 30,5 anni.

Secondo il sondaggio sono in aumento i matrimoni di coppie che hanno già un figlio mentre soltanto una coppia su tre sceglie la cerimonia religiosa in chiesa. Diminuiscono i matrimoni religiosi, calati dai 451 nel 2006 ai 340 nel 2012.
In forte aumento i casi di annullamento delle nozze all’ultimo momento, anche se un atelier su due afferma però che i genitori degli sposi si recano comunque a ritirare gli abiti che erano stati scelti. Sempre secondo il sondaggio, sono in aumento i casi di seconde nozze. Da gennaio ad oggi il matrimonio con più partecipanti è stato di 400 invitati e la spesa più alta registrata per l’organizzazione è stata di 90 mila euro.

La fiera Tutto Sposi

La fiera di Tutto Sposi è un appuntamento ormai consolidato del panorama nazionale nel settore, si apre giovedì 28 alle 130 gli espositori della fiera, provenienti da tutta la Toscana, che esporranno i loro stand alla Fortezza da Basso dal 28 ottobre al 1 novembre. Ci saranno tutti i tipi di espositori usualmente coinvolti nei matrimoni: atelier di vestiti, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, gioiellerie, catering e ricevimenti, pasticcerie, ristoranti, agriturismi, noleggio auto, tipografie, wedding planner, agenzie musicali e musicisti. Durante l’evento sono in programma sfilate, concerti con musica da cerimonia e djset. Le modelle più belle si sfideranno per essere il volto della nuova campagna pubblicitaria di Tutto Sposi e, nell’ultimo giorno, sono annunciati il concorso ‘Un selfie è per sempre’ e il concorso ‘Salta si scatta’, due concorsi fotografici che premieranno le fotografie migliori dei futuri sposi che visiteranno la fiera.

“Tutto Sposi si conferma la vetrina più importante dell’Italia centro settentrionale per il mondo degli sposi – spiegano Laora Mecaj e Roberto Giustini, organizzatori della manifestazione – Il successo di pubblico, che ogni anno ci premia, e l’interesse crescente per il settore ci ha spinto a lavorare con passione per rendere questa edizione ancora più ricca. La manifestazione offre una panoramica completa sulle competenze e sulle professionalità necessarie a costruire il matrimonio dei sogni e a soddisfare tutte le esigenze degli sposi, seguendo le ultime tendenze. Ogni matrimonio è speciale, noi aiutiamo le coppie, attraverso la professionalità dei nostri espositori, a renderlo unico e indimenticabile in ogni più piccolo dettaglio”. Quanto ai dati emersi, dicono i due organizzatori, “il calo del 15% dei matrimoni in 25 anni non ci pare così allarmante. E’ segno che le persone, nonostante la crisi, continuano a sposarsi. Attraverso il nostro evento, vogliamo rafforzare e rilanciare il valore e l’importanza del rito del matrimonio”.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina