Bernardeschi vede viola: “Penso alla Fiorentina”. L’arbitraggio scontenta Maran

Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi

“Il mio futuro? Io penso al presente, alla Fiorentina, a questo campionato. Sto bene qui e sono concentrato solo sulla mia squadra”. Così Federico Bernardeschi sul mercato che lo vede tra i giocatori più corteggiati. Il club viola però per il momento si tiene ben stretto il suo numero 10 decisivo anche oggi con il rigore conquistato e realizzato al 92′ che ha regalato alla propria squadra il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia. Un obiettivo cui teneva tanto la Fiorentina. “Non è stato facile, meno male che ce l’abbiamo fatta” ha aggiunto il talento di Carrara.

“Può crescere ancora – ha detto di lui Paulo Sousa, dicendosi poi fiducioso in vista della sfida di domenica con la Juve: “Avremmo dovuto chiudere prima la partita, il Chievo ci ha fatto correre, però sono ottimista”. Quanto a Kalinic, il tecnico viola ha ribadito: “E’ ancora un giocatore della Fiorentina e fintanto che è qui lo utilizzerò perché è utile alla squadra”. Nessun commento sull’arrivo di Sportiello atteso tra domani e venerdì per le visite mediche.

Arrabbiato il tecnico del Chievo, Rolando Maran, per le decisioni dell’arbitro: “Brucia essere eliminati per colpa di un rigore subito per uno sfioramento di Gobbi con la spalla e un tuffo incredibile”.

Fonte: ANSA

Tutte le notizie di Calcio

<< Indietro



loading...


torna a inizio pagina