Oltre 160mila euro l’investimento dell’Unione comunale in servizi e attività culturali

Il municipio di Tavarnelle val di Pesa
Il municipio di Tavarnelle val di Pesa

Il futuro di un territorio passa attraverso la qualità dei servizi e degli investimenti culturali. Ne è convinta l’Unione comunale di Barberino e Tavarnelle che continua a scommettere sulla crescita della comunità attraverso il potenziamento e la diversificazione dell’offerta culturale, sempre più ampia, eterogenea e variegata.

Supera la quota di 160mila euro il fondo complessivo destinato dai comuni chiantigiani alle attività culturali che comprendono la gestione dei servizi bibliotecari e degli spazi museali, l’organizzazione di eventi teatrali, musicali, cinematografici, le iniziative rivolte al mondo dell’infanzia e i contributi a sostegno di eventi speciali e organizzati in collaborazione con le associazioni locali.

Un settore che, a fronte di una programmazione mirata e alla realizzazione di investimenti specifici e consistenti, anno dopo anno, ha assistito ad una sensibile crescita in termini di partecipazione, fruizione e affluenza da parte del pubblico. A testimoniarlo sono i numeri di una stagione particolarmente fruttuosa come quella a cavallo tra il 2015 e il 2016. Oltre 20mila sono i prestiti effettuati nelle biblioteche comunali con circa 18mila accessi stimati.

“Sono cresciuti anche i numeri dei visitatori negli spazi museali e nei palazzi storici – commenta il sindaco David Baroncelli – stiamo parlando di Palazzo Malaspina, del Museo della Cultura contadina Emilio Ferrari, del Museo di Arte Sacra di Tavarnelle e dell’Antiquarium di Barberino, visitati complessivamente da oltre 10mila persone. Un risultato importante che si lega anche alla virtuosa collaborazione tra l’amministrazione comunale e le associazioni locali che si adoperano per promuovere al meglio il nostro patrimonio avvalendosi della conoscenza approfondita del territorio e di specifiche competenze”.

Il bilancio rivela dati incoraggianti anche in merito al livello di partecipazione agli eventi musicali, una quarantina seguiti da circa 4mila partecipanti, agli eventi ospitati nelle sale cinematografiche e teatrali con circa 50 eventi e oltre 4mila partecipanti. Negli obiettivi dell’Unione comunale cultura ed educazione continuano ad andare di pari passo.

“Si infittiscono le occasioni per intrattenere ed educare i bambini – aggiunge il presidente dell’Unione comunale Giacomo Trentanovi – attraverso il gioco, le letture in inglese e ad alta voce, gli spettacoli di strada con un numero elevato di iniziative organizzate nei due territori, anche in forma itinerante, e altrettante proposte legate alla promozione della cultura scientifica realizzate all’Osservatorio polifunzionale del Chianti”.

Il bilancio degli eventi, dei numeri e degli investimenti dedicati al settore culturale sono contenuti nelle brochure informative realizzate nell’ambito della campagna di comunicazione predisposta dal Comune di Tavarnelle su iniziativa del vicesindaco Davide Venturini.

Fonte: Ufficio Stampa Associato del Chianti Fiorentino

Tutte le notizie di Tavarnelle Val di Pesa

<< Indietro



loading...




torna a inizio pagina