‘Mugello 2030’: al teatro Giotto una serata tra scienza e spettacolo

areamoscheta_unione_comuni_mugello4

Una serata tra cultura, scienza e spettacolo. Una serata per riflettere in modo divertente e mai banale in cui le Informazioni scientifiche e tecniche si mescoleranno all’arte, nelle sue varie forme con lo scopo di sensibilizzare a certi temi, ma certo non di spaventare.

Sarà questo “Mugello 2030” serata ideata, realizzata e condotta da Francesco Lamporesi, che mercoledì 1 Marzo alle 21, al Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo (Ingresso Libero), tratterà il tema delle riqualificazioni energetiche e adeguamenti strutturali attraverso interviste, racconti, musica e teatro partendo dal concetto del “tornare ad ascoltare e ad ascoltarsi”.

Grazie all’impegno ed alla disponibilità di Unione Montana dei Comuni del Mugello, del Comune di Borgo San Lorenzo, sponsor ed a quella di tanti artisti, tecnici e ricercatori, il programma elaborato è veramente ricco e vario e che con le sue suggestioni toccheranno temi importanti per il futuro di un territorio come quello mugellano.

Terremoti e sicurezza degli edifici, riqualificazione energetica e consumi: questi i temi principali che serviranno da spunto anche per conoscere meglio il territorio, suggerire soluzioni e alternative per migliorare la produzione e il consumo di energia.

Si alterneranno sul palco lo storico-fotografo Massimo Certini, il giornalista-fotografo Andrea Innocenti, gli attori del Teatro Idea, i musicisti Alfredo Vestrini, Leonardo Baggiani, Nicola Genovese e poi Caterina Suggelli, Giulia Finocchi, Mugello Dance Theatre, Lorenzo Messeri che affiancheranno i dati e le spiegazioni del Professor Ario Ceccotti, dell’ingegner Mario Rossi ed il rappresentante del Cnr Giacomo Corti.

Una serata dunque nella quale, predisponendosi all’ascolto, facendosi accompagnare in questo viaggio, si toccheranno temi che saranno cari al Mugello attuale e, piu ancora, al Mugello che verrà e nel quale lasceremo le nuove generazioni. L’iniziativa ha visto l’impegno e la collaborazione della Pro Loco di Borgo San Lorenzo e dell’Unione delle Pro Loco Mugellane.

“Il 2030 per molti esperti sarà l’anno di non ritorno, spiega Francesco Lamporesi, principale organizzatore dell’evento. Attraverso questa serata la sfida maggiore è lasciare qualcosa a chi ci verrà ad ascoltare. Sensibilizzare e non terrorizzare è il primo obiettivo e farlo attraverso racconti, musica e teatro è la nostra sfida per arrivarci. “

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Borgo San Lorenzo

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina