Piazza della Vittoria: il sindaco annuncia il restauro del monumento, poi sarà rimossa la vasca

empoli_piazza_vittoria_vasca

«L'inizio del cambiamento che gli empolesi aspettavano ora è realtà. Partono i lavori al monumento di piazza della Vittoria, a seguire verrà smantellata la vasca. Lunedì inizieranno i lavori che porteranno al restauro della statua. Teniamo molto alla riqualificazione di quella piazza, finalmente siamo riusciti ad avviare anche questa opera pubblica. Ogni giorno gli empolesi passando davanti alla ‘Vittoria’, in quel monumento riconoscono un simbolo della nostra città e si riscoprono appartenenti ad una storia che li accomuna. Per restaurarlo abbiamo trovato preziose risorse grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato».

Il sindaco Brenda Barnini annuncia così l’avvio del cantiere in una delle principali piazze della città e prosegue: «Il nostro obiettivo è restituire dignità e bellezza alla statua e al basamento e questo è solo l'inizio di un intervento di riqualificazione per tutta la piazza che vedrà anche l'eliminazione della vasca».

L’intervento sul monumento ha interessato anche la Soprintendenza per i Beni Architettonici di Firenze vista la valenza storica del monumento.
Lo scopo del restauro è quello di un recupero estetico ma allo stesso tempo arrestare l’azione dei fenomeni di degrado per evitare un ulteriore aggravamento delle condizioni.

La ditta il Laboratorio S.r.l. di Firenze, specializzata in azioni di questo tipo, si è aggiudicata i lavori. Dall’inizio del cantiere avrà tempo 180 giorni per terminare il restauro.

IL MONUMENTO

Il monumento porta una doppia firma: Dario Manetti, empolese, e Carlo Rivalta, fiorentino. I due scultori, vincitori di un concorso lanciato dal Comune di Empoli nell’autunno del 1923, si divisero i compiti. Manetti realizzò il basamento, in travertino senese, dove sono scolpite 14 figure simboleggianti gli Eroi. A Rivalta va il merito di aver plasmato la figura della Vittoria, fusa in bronzo alla Fonderia Biagiotti di Firenze.

La piazza prima della posa dell’opera era dedicata a Vittorio Emanuele II, successivamente diventò piazza della Vittoria.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina