Previsioni meteo a medio termine 18 marzo - 26 marzo

Un cordiale saluto a Tutti!

Stiamo vivendo una lunga fase anticiclonica, con valori ben oltre le medie stagionali durante le ore diurne, spostando oltre la seconda decade del mese, un possibile cambio circolatorio. z500_72

Scendiamo nel dettaglio previsionale con il meteo del fine settimana entrante, con un leggero calo dei geopotenziali sulla Toscana, favorito dallo scorrimento lungo il bordo settentrionale dell'anticiclone, di un blando cavo instabile, collegato a quel flusso zonale nord-atlantico, in connubio di una depressione posta sull'Islanda. Concretamente, avremo solo qualche debole fenomeno sparso, sull'Alta Toscana, nelle prime ore della mattinata di domani, mentre sul resto della regione, una maggiore copertura del cielo, in dissolvimento dalle ore centrali del pomeriggio. A seguire l'anticiclone delle Azzorre, continuerà nella sua opera stabilizzante nei confronti del nostro territorio, anche se il cielo si presenterà spesso al mattino nuvoloso, e solo nel pomeriggio, più soleggiato, segno inequivocabile della progressiva saturazione della campana anticiclonica.

z500_120

Per un primo cenno di cambiamento, i modelli convergono sulla giornata di martedì, quando l'anticiclone, verrà obbligato a spostare il suo baricentro sulla penisola ellenica, aprendo così una prima falla barica davanti alle coste toscane. Uno spazio vuoto, che il flusso instabile collegato ad un fronte depressionario in discesa verso la penisola Iberica, tenderà ad occupare, favorendo un primo ritorno delle precipitazioni. I fenomeni si riveleranno deboli e confinati inizialmente sulle zone di confine, ma sarà in qualche modo il segno di un cambio barico progressivo a cui i modelli danno fiducia nella seconda parte della prossima settimana.

z500_168

Se come pare, andrà formandosi sulla penisola Iberica una profonda depressione, la Toscana si troverà sulla direttrice di una parte di quel flusso depressionario in risalita da sud-ovest, con fenomeni certamente ancora deboli o localmente moderati, che tra la giornata di mercoledì e la successiva del giovedì, interesseranno la nostra regione, in un contesto termico finalmente entro le medie del periodo, dopo i moderati rialzi di questi giorni.

z500_240

Chiusura dello step previsionale, con la stessa depressione intrappolata sul Golfo di Biscaglia, circondata ad ovest dall'anticiclone delle Azzorre in espansione verso l'Europa settentrionale, e ad est, dall'alta africana, richiamata su buona parte delle regioni centro-meridionali da parte di una depressione latente sul Medio Oriente. Difficile ipotizzare che in un contesto barico simile, la depressione principale non abbia l'energia necessaria per avvicinarsi nuovamente alla Toscana nel lungo termine. Credibile quindi che andremo verso una successiva fase instabile a lungo termine, magari oltre la tendenza canonica dei 10 giorni.

Schermata 2017-03-17 alle 00.04.20

Dopo le esagerate temperature diurne tipiche della fine del mese di aprile, l'anticiclone parrebbe per il momento abbassare i toni, riportando la primavera in coincidenza del suo inizio astronomico in un contesto stagionale più consono al periodo preso in considerazione.

 

 

 

 

 

Gordon Baldacci


loading...