Accorpamento Itis-Ipsia respinto dal Tar, il commento di Nerini (Noi adesso)

Maurizio Nerini di Noi Adesso Pis@
Maurizio Nerini di Noi Adesso Pis@

Maurizio Nerini, Consigliere Comunale di Pisa e Capogruppo di Noi Adesso Pis@ Fratelli d’Italia – AN, commenta le vicende riguardanti gli istituti ITIS Da Vinci e IPSIA Fascetti di Pisa.

Con estremo piacere apprendo che il TAR della Toscana ha accolto la sospensiva per il ricorso contro l’accorpamento degli istituti pisani ITIS Da Vinci e IPSIA Fascetti.

Fin da subito avevo sostenuto che nelle azioni della Provincia sulla politica scolastica a Pisa c’erano state delle grosse forzature e principalmente era venuto meno il coinvolgimento il Consiglio di Istituto e il Collegio dei docenti delle due scuole che dovevano esprimersi, anche se non modo non vincolante, sulle scelte da fare.

La mia azione politica, svoltasi in sinergia con Marco Rusconi Consigliere Provinciale di Pisa di ‘Le comunità e i territori’, ha investito la terza Commissione Consiliare del Comune di Pisa in una seduta a dir poco movimentata dove le argomentazioni portate, le stesse determinanti del ricorso vinto, erano attaccate sistematicamente da assessori, dirigenti, consiglieri, tutti di marca PD, con indicibile veemenza, in modo imbarazzante, surreale e altezzoso.

Fortunatamente i giudici ci hanno dato invece ragione dimostrando che l’arroganza non paga mai.

La sfida inizia ora per far capire che i due istituti vicini come sede, hanno caratteristiche, programmi e finalità distanti tra loro, che qualsiasi processo di accorpamento va valutato con attenzione e rispetto soprattutto dei lavoratori e che la fretta è sempre cattiva consigliera.

Un grazie va a tutti colleghi che ci hanno creduto, autotassandosi, perché il lavoratore per veder difesi i propri legittimi diritti deve pure spendere.

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina