Fondazioni liriche, Bianchi: "Il sistema non va. Lo Stato non può permettersene 14"

Francesco Bianchi
Francesco Bianchi

In Italia "il sistema teatrale è stato per decenni e decenni finora basato sul mantenimento da risorse pubbliche, di certo non si cambia dal giorno alla notte. E di certo c'è anche che la governance degli enti lirici italiani non funziona. Queste sono strutture che andrebbero gestite con un amministratore unico: e che sia un manager, non un sovrintendente; perchè nemmeno il sistema dei sovrintendenti con i consigli di indirizzo funziona".

Lo ha detto oggi a Firenze nel corso di un dibattito l'ex sovrintendente del Maggio musicale Francesco Bianchi, da maggio sostituito alla guida della fondazione lirica da Cristiano Chiarot, fino a pochi mesi fa al vertice della Fenice di Venezia. "Lo Stato italiano non può permettersi 14 fondazioni liriche - ha aggiunto - pensiamoci, la Francia ne ha sei: all'Opera di Parigi lo Stato francese dà 100 milioni all'inizio di ogni quinquennio. Da noi il Fus e i denari degli enti locali arrivano anno per anno, a fine anno, quando ormai i soldi sono già stati spesi. Così non si può gestire un bel nulla". Il sistema dei contributi dei privati funziona, dove i contributi possono essere defiscalizzati al 100%, aggiunge Bianchi, "non al 65%, come succede con l'Art Bonus. Quel sistema non va bene; anche perchè l'Art bonus ti fa detrarre solo il 65%, dunque perchè utilizzare uno strumento del genere? Infatti non funziona, al contrario di quello che dice ai giornali la vicepresidente del Senato Rosa Maria De Giorgi, quella è una balla".

Bianchi: "Comune e Regione sperano nuovo 'salvateatri' "

Comune di Firenze e Regione Toscana, lo ha detto il sovrintendente alla fondazioni liriche Gianluca Sole, devono dare 18 milioni subito e altri 10 i in due anni, ma Comune e regione questi soldi non ce li hanno". Lo ha detto l'ex sovrintendente del Maggio musicale Francesco Bianchi. "Questo però non lo dicono, e - spiega - sperano in un nuovo provvedimento generale che aumenti i patrimoni di tutte le fondazioni liriche. Quella, allo stato attuale è l'unica strada percorribile".

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina