Gli studenti del Pontormo puliscono il muro di fronte al monumento ai deportati con 'Questa è Empoli'

empoli_muro_ciminiera_ex_taddei_deportati_2017_1

Domani sabato 20 maggio a partire dalle ore 10, i ragazzi di Questa è Empoli insieme agli studenti del Pontormo, metteranno su una nuova iniziativa civica con “La mia Empoli la pulisco io!


Domani, a partire dalle ore 10, i ragazzi dell’associazione culturale Questa è Empoli porteranno in scena un alto grande appuntamento con l’educazione civica. Dopo la bella iniziativa di aprile (quando insieme agli studenti della 1A del Pontormo i ragazzi dell'associazione pitturarono la cinta muraria dell'istituto superiore di via Sanzio), questa volta i quest’empolesi si concentreranno su un luogo molto caro ai cittadini. Il perimetro scelto per l’occasione è stato il muro che si trova di fronte al monumento della storica vetreria Taddei. Una ciminiera collocata in via Fratelli Rosselli, per ricordare il sacrificio degli operai empolesi deportati nei campi di sterminio nazisti.

Muniti di pennelli e tanta pazienza, i ragazzi dell'associazione accompagnati dagli studenti della 3H sempre dell’istituto superiore Pontormo, porteranno a nuova vita questo piccolo angolo molto importante per la memoria cittadina. Un luogo dove la cittadinanza passa spesso e volentieri e dove potersi fermare a riflettere sulle origini e storia della nostra città. Per l’occasione i ragazzi dell’associazione saranno anche accompagnati da due richiedenti asilo grazie alla sinergia recentemente nata con l'associazione Oxfam che nello scorso aprile, a seguito della ripulitura della cinta muraria del Pontormo, contattò l'associazione per iniziare insieme un percorso condiviso di accettazione e valorizzazione sociale.

L’iniziativa di ripulitura “La mia Empoli la pulisco io” sarà possibile grazie alla gentile concessione delle tinte da parte del Colorificio Cappelli e grazie anche ad Oxfam e dall'istituto Pontormo il ha manifestato un particolare interesse per queste attività a scopo prettamente civico e di sensibilizzazione per i cittadini più giovani. Far tornare al giusto decoro alcuni angoli del cuore di Empoli, è per l'associazione una vera e propria missione. Missione raccolta e pienamente condivisa con gli Angeli del Bello di Firenze, e che richiede ogni giorno la vista lungimirante dei cittadini.

«Per migliorare Empoli per viverla occorre che ogni cittadino faccia un piccolo passo al fine di consentire alla città di Empoli di avere un maggior benessere, decoro e manutenzione della memoria cittadina – spiega il presidente dell'associazione culturale Marco Castellari - per questo motivo ogni cittadino è ben accolto all'interno dell'associazione e ogni volontario, futuro o possibile, può rivolgere a Questa è Empoli tramite l’apposito profilo Facebook. Per tutti i cittadini che vogliono sentirsi utili a contribuire al benessere della nostra città, la porta dell'associazione è sempre aperta».

Fonte: Associazione culturale 'Questa è Empoli'

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina