Obama a Grosseto, partono le vacanze in Toscana

obama_siena_2017_05_19_

L’aereo con a bordo l’ex presidente Usa Barack Obama è atterrato poco fa all’aeroporto militare “Baccarini” di Grosseto da dove l’ex presidente si è mosso con un corteo di auto verso la provincia di Siena per trascorrere, con la moglie Michelle, alcuni giorni di vacanza a Borgo Finocchieto, nella tenuta dell’ex ambasciatore John Phillips. L’aereo di Obama, un jet bianco, è stato scortato da sei Eurofighter del Quarto Stormo di stanza a Grosseto. Lungo il percorso dall’aeroporto verso Grosseto diversi cittadini erano già in attesa del corteo di auto. Nessun impegno ufficiale per gli ex inquilini della Casa Bianca che dovrebbero restare in Toscana fino al 24 maggio, ma non è esclusa la loro presenza a Siena, dove sono stati invitati dal sindaco Bruno Valentini, e a Firenze dove potrebbero incontrare l’ex premier Matteo Renzi.

15.30 – Obama arrivato a Borgo Finocchieto

L’ex presidente Usa Barack Obama è arrivato poco fa a Borgo Finocchieto, la tenuta nel Senese di proprietà dell’ex ambasciatore John Phillips dove trascorrerà alcuni giorni di vacanza con la moglie Michelle. Il corteo di 13 auto, tra cui una Chevrolet dai vetri oscurati con probabilmente a bordo l’ex presidente, era partito dall’aeroporto di Grosseto dove l’aereo di Obama è atterrato. Le auto hanno imboccato la strada ‘bianca’ che conduce al borgo e che è transennata ad un chilometro da Borgo Finocchieto, un complesso del Trecento circondato dal verde. Giornalisti, fotografi e cameramen sono stati fatti fermare a circa 500 metri dal borgo.

Bimbi con il cartello ‘Welcome’ lungo strada

Obama welcome to Bibbiano”, la frazione di Buonconvento dove si trova Borgo Finocchieto, la tenuta dell’ex ambasciatore John Phillips nella quale da oggi soggiorneranno fino al 24 maggio l’ex presidente Usa e la moglie. Ad esporre la scritta, su un cartello, ai margini della strada ‘bianca’ percorsa dal corteo delle auto che ha raggiunto il borgo trecentesco, sono stati un bambino e una bambina. Con una decina di curiosi hanno atteso l’arrivo di Obama a circa un chilometro di distanza dal borgo: impossibile avvicinarsi di più.

L’Aeronautica militare: “Nessuna ‘scorta’”

Il velivolo a bordo del quale l’ex presidente Usa Barrack Obama è atterrato oggi all’aeroporto militare ‘Baccarini’ di Grosseto “non è stato ‘scortato’ da alcun aereo militare”. Lo precisa con una nota l’Aeronautica Militare. Circa un minuto prima dell’arrivo del jet di Obama giornalisti e fotografi hanno visto e ripreso l’atterraggio di due Eurofighter seguito, immediatamente dopo l’arrivo dell’aereo di Obama, da un sorvolo a bassa quota sull’aeroporto di un’altra coppia di velivoli militari

Fonte: ANSA

Tutte le notizie di Grosseto

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina