Previsioni meteo a medio termine 20 maggio – 28 maggio

Un cordiale saluto a Tutti!

Oggi, con il transito di una saccatura in quota proveniente dalla Francia con annesso, ingresso di aria più fredda, determinerà le condizioni per un aumento dell’instabilità soprattutto nelle zone settentrionali della regione, molto di meno sul resto della Toscana. Successivamente tolto qualche residuale fenomeno pomeridiano domani, il meteo andrà progressivamente stabilizzandosi, in un contesto termico inzialmente meno esasperato rispetto all’impennata delle temperature di questa settimana.

48

Iniziamo con l’ingresso del nucleo depressionario delle prossime ore sul nord-ovest della penisola, decretando la fine della stabilità di questi giorni, ed apportando specialmente nel pomeriggio, temporali anche di forte intensità sull’Alta Toscana, Lunigiana e Garfagnana in primis e sui rilievi appenninici e le province settentrionali. Altrove e quindi anche alle nostre latitudini, il maltempo provocherà rovesci estesi, ma di minore intensità ed anche più debole accumulo. Entro la tarda serata i fenomeni cesseranno ovunque, lasciando sul campo tra i 7 ed i 9 gradi di calo termico, rispetto alla giornata di ieri. Per sabato ancora fenomeni ad evoluzione diurna, cooptati dal ritornante collegato al fronte in spostamento verso est, sospinto anche dalle correnti occidentali, anticipatrici della rimonta anticiclonica di domenica.

120

Archiviato il peggioramento, l’anticiclone delle Azzorre, con una minore influenza afro-mediterranea, tornerà assoluto dominatore della scena mediterranea, riportando il sole, e mantenendo una  gradevole ventilazione occidentale sulla nostra regione che fino a lunedì manterrà le temperature entro le medie del periodo.

192

Successivamente tra martedì e mercoledì, un blando cavo depressionario scivolerà verso i Balcani lambendo le regioni del nord-est della penisola, incrementando solo una parziale nuvolosità soprattutto nelle province orientali e meridionali della Toscana, ma costringendo l’anticiciclone delle Azzorre a elevarsi verso il Regno Unito. Tale manovra barica, unita all’avvicinarsi di una depressione in pieno oceano Atlantico, favorirà l’innesto della componente più calda afro-mediterranea, favorendo un nuovo rialzo termico che fra mercoledì e giovedì ci porteranno a superare i 27-28 gradi.

240

Chiusura dello step previsionale con la depressione presente in pieno oceano, in approfondimento davanti alle coste portoghesi, rinforzando temporaneamente la parte anticiclonica di matrice afro-mediterranea presente sul versante tirrenico, garantendo altre giornate stabili, con temperature pienamente estive senza escludere, ancora un’ulteriore rafforzamento del campo anticiclonico a fine mese.

Schermata 2017-05-19 alle 00.28.38

Quindi salvo improbabili ritrattazioni, la primavera sta gradualmente cedendo il passo alla prima fase dell’estate e se andremo di questo passo non si può escludere che entro la prima decade del mese di giugno avremo a che fare con la prima vera ondata di calore della stagione.

 

Gordon Baldacci


loading...