Previsioni meteo a medio termine 14 luglio – 23 luglio

Un cordiale saluto a Tutti!

Dopo l’effimera fase instabile di queste ore, con qualche temporale sparso sulle province centro-settentrionali ed orientali, giungerà un moderato quanto breve calo delle temperature, almeno fino a domenica. Poi l’anticiclone, mai domo nella sua ingordigia, aumenterà nuovamente la sua invadenza, con punte nuovamente over 35 C° già a partire dalla giornata di martedì.

render-atls09-98f536083ae965b31b0d04811be6f4c6-FAqhHF

Scendiamo nel dettaglio delle prossime ore, con l’entrata da nord, di un blando cavo instabile, collegato ad un nucleo depressionario, in approfondimento verso la Serbia. La disposizione delle correnti che da occidentali andranno a virare verso nord, eliminando da subito il fastidioso tasso di umidità presente nelle zone interne, mentre l’aria più fresca ed instabile in entrata a contatto con il bordo dell’anticiclone, darà il via a localizzati fenomeni temporaleschi. Si tratterà di eventi sparsi, che avranno maggiori chanche sull’Alta Toscana e nelle zone settentrionali, mentre dal pomeriggio, potranno essere coinvolte anche le zone interne centrali e orientali, complice il veloce spostamento verso est del piccolo centro depressionario, formatosi in nottata.

168

Il calo termico, inizialmente di 1-2 C° nella giornata di domani, si attesterà poi domenicatra i 32 ed i 33 C°, riportando le temperature diurne anche nelle zone interne entro le medie del periodo. Valori ovviamente estivi, ma ben più sopportabili, anche perchè accompagnati da una ventilazione più secca da nord-est, destinata lentamente a diminuire di intensità e virare verso occidente già a partire dalla giornata di martedì. Una parentesi meno calda, ma concretamente l’ennesima occasione gettata via per rinfrescare concretamente l’aria, magari accompagnando il tutto con delle precipitazioni che ad oggi si rivelerebbero essenziali, non solo per la grave siccità che attanaglia la regione, ma anche dal punto di vista degli incendi che ogni giorno divampano nei nostri boschi assetati ed inermi.

240

Proseguo settimanale e successiva chiusura dello step previsionale, in mano ancora all’anticiclone africano, che già a partire da mercoledì solleverà nuovamente i termometri oltre i 35 C° nelle zone interne, promettendo al momento di non cedere facilmente terreno, raggiungendo nel successivo fine settimana anche ai 38-39 C°, valori estremi e che speriamo i modelli nelle prossime emissioni tendano a stemperare.

Schermata 2017-07-14 alle 00.06.09

Per trovare un nuovo possibile cambio barico sul Mediterraneo, dobbiamo scomodare i modelli oltre il lungo termine, quelli che in gergo definiamo modelli stagionali, la cui affidabilità come immaginerete è al di sotto del 5%, ma che delineano un possibile peggioramento, solo verso la fine della terza decade del mese. Un presagio che tutti noi, speriamo non si trasformi in una solida realtà.

Gordon Baldacci


loading...