Il governatore Ciari firma il nuovo patto associativo delle Confraternite Nazionali

buona

C’è la firma del Governatore Pier Luigi Ciari sotto al nuovo patto associativo che la Confederazione nazionale delle Misericordie ha preparato e che è stato sottoposto a tutte le Confraternite nazionali.

Al termine della riunione del Magistrato che ha approvato all’unanimità l’importante documento, il Governatore ha apposto la propria firma che fa della nostra Misericordia la prima in Italia ad aver pronunciato il proprio sì.

L’atto nasce dall’esigenza di rafforzare il rapporto di rete già esistente fra tutte le Misericordie, sempre più legate dall’essere parte di un unico, grande movimento che trae ispirazione dal Vangelo e che condivide storia, principi e scopi oltre naturalmente al nome ed al marchio.

Alla luce del dibattito delle due recenti assemblee nazionali di San Giovanni Rotondo ed Assisi nelle quali è emersa la necessità di costruire un nuovo quadro di regole interne, si è arrivati alla stesura di questo patto.

I sei punti in cui è articolato assicurano la condivisione dei valori, riconoscono il ruolo della Confederazione come soggetto che tutela gli aderenti coordinando ed indirizzando le scelte strategiche del movimento e dandogli anche una funzione di monitoraggio e controllo, nell’interesse delle stesse Misericordie, attraverso l’introduzione di un’Autority.

In tal modo vengono garantite leale trasparenza e piena collaborazione impegnando i firmatari al rispetto delle norme di legge e delle regole etiche del movimento. Un patto immediatamente operativo che costituisce anche una linea di indirizzo per una ridefinizione dello Statuto Nazionale che nei prossimi mesi costruiremo tutti insieme, nel solco di un cammino di carità che dura ormai da otto secoli.

Fonte: Misericordia di Empoli – Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina