Montelupo, 250mila euro per la prevenzione del rischio idrico

Il municipio di Montelupo Fiorentino (foto gonews.it)
Il municipio di Montelupo Fiorentino (foto gonews.it)

Quando si parla di emergenza, il rischio idraulico risulta essere quello con più alta probabilità di incidenza su territori come quello di Montelupo Fiorentino. Già nel corso della precedente legislatura era stato avviato un progetto di intervento sui corsi d’acqua del territorio. Il progetto è proseguito e negli ultimi mesi si è concretizzato in interventi di sistemazione e bonifica per uno stanziamento complessivo di 250.000 euro.

Sul territorio comunale sono presenti sono 47 bacini idrografici,  afferenti a piccoli corsi d’acqua di una lunghezza compresa fra 300 e 3500 metri. I tecnici comunali hanno effettuato una mappatura dettagliata, attraverso rilievi tridimensionali, poi confrontati con quanto riportato nei documenti del catasto Leopoldino.

Il comune non ha competenze idrauliche, ma in molti casi i corsi d’acqua minori si inseriscono nel contesto urbano; tanti, infatti (come il rio Schifanoia) sono stati interrati in passato e molti problemi scaturiscono da eventuali ostruzioni nel punto di passaggio.

Su alcune situazioni, come Rio dei Bottai, è intervenuto il Consorzio di Bonifica, mentre in altri casi interverrà il comune con opere di manutenzione straordinaria.

I primi tre interventi hanno richiesto un lavoro di progettazione accurato perché situati al confine fra la zona rurale e la zona urbana e riguardano il rio delle Chiusure a Samminiatello, rio Schifanoia a monte dell’abitato di Montelupo e in corrispondenza del parcheggio scambiatore della stazione e la zona di Poggio alle Donne.

In tutti e tre i casi saranno sistemati i tratti a monte delle zone tombate e sarà migliorato il passaggio fra i tratti a cielo aperto e le fognature; inoltre in zona Poggio alle Donne sarà sistemata anche la strada vicinale.

«Sempre più spesso le piogge hanno carattere temporalesco e in pochi minuti possono cadere anche molti millimetri di acqua; ciò può comportare allagamenti anche importanti. 
L’unico modo che abbiamo per mitigare il rischio idraulico è quello di agire sui piccoli corsi d’acqua e in particolare su quelli che sono stati interrarti.  I lavori di manutenzione straordinaria per cui abbiamo stanziato 250.000 euro hanno questo scopo. Non solo, grazie allo studio preliminare effettuato, oggi siamo a conoscenza della situazione del reticolo idraulico minore del nostro comune, consapevoli di quanto la prevenzione sia strategica», afferma il sindaco Paolo Masetti.

Fonte: Comune di Montelupo Fiorentino – Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Montelupo Fiorentino

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina