gonews.it

Separazione delle carriere, raccolta firme dei Radicali al Gozzini e a Solliacciano

Il carcere di Sollicciano

La raccolta di sottoscrizioni alla proposta di legge costituzionale per la separazione delle carriere in magistratura a Firenze ha superato il primo obiettivo delle 1.000 firme. Un piccolo successo della Camera Penale di Firenze e dell’Associazione per l’iniziativa radicale “Andrea Tamburi”, che a Firenze, per conto del Partito Radicale, sostiene l’iniziativa promossa dall’Unione delle Camere Penali (UCPI). L’iniziativa a livello nazionale ha superato le 50.000 firme.

Uno degli aspetti che caratterizza la campagna fiorentina è quello della raccolta delle firme in strada, con banchetti aperti in vari punti della città perché tutti i cittadini siano informati e coinvolti. Un tratto caratteristico che ha portato i promotori a chiedere al DAP di poter raccogliere le firme all’interno dei due istituti penitenziari fiorentini per dare la possibilità anche alla popolazione detenuta di sottoscrivere la proposta di legge.

Grazie anche alla piena disponibilità delle direzioni degli istituti, i rappresentanti della Camera Penale e dell’Associazione Tamburi si recheranno sabato 22 luglio alla casa circondariale Gozzini (“Solliccianino”) e giovedì 27 luglio al carcere di Sollicciano per raccogliere le firme.

Le delegazioni saranno così composte:

- Casa circondariale Gozzini (sabato 22 luglio)

Per la Camera Penale: Sabrina Viviani e Gianna Mercatali; per l’Associazione radicale Andrea Tamburi: Grazia Galli, Massimo Lensi e Nicola Federici; parteciperà per autenticare le firme il consigliere comunale Niccolò Falomi.

- NCP Sollicciano (giovedì 27 luglio)

Per la Camera Penale: Luca Maggiora (responsabile Osservatorio Carcere) e Marianna Poletto; per l’Associazione radicale "Andrea Tamburi": Grazia Galli, Massimo Lensi, Roberto Davide Papini, Maurizio Morganti ed Emanuele Baciocchi; parteciperà per autenticare le firme il consigliere comunale Tommaso Grassi.