Previsioni meteo a medio termine 12 agosto – 20 agosto

Un cordiale saluto a Tutti!

L’anticiclone africano, responsabile del caldo estremo di queste due settimane, è stato finalmente spazzato via dall’ingresso di aria più fresca da nord-ovest, collegata ad un nucleo depressionario in scorrimento lungo la nostra penisola. Tolta una residuale instabilità che fino a lunedì permarrà sui rilievi appenninici, altrove l’anticiclone delle Azzorre andrà a stabilizzare il meteo del ponte di ferragosto, cedendo poi ad una breve ondata di calore verso la fine dello step previsionale.

72

Scendiamo nel dettaglio barico dei prossimi tre giorni, con l’anticiclone delle Azzorre, in estensione da ovest verso la Toscana, benefico apportatore di condizioni estive più miti,  senza gli eccessi dell’ondata di calore ormai alle nostre spalle. La permanenza della goccia fredda sui Balcani, manterrà una ventilazione occidentale che ultimerà la ripulitura dall’afa di questi giorni. Inoltre, tolta una residuale instabilità retrograda tra la prossima nottata e le prime ore di domani lungo la costa in scorrimento verso le zone interne, le precipitazioni andranno a fare la loro comparsa solo durante le ore più calde del pomeriggio sui rilievi appenninici, settentrionali ed orientali. Altrove il cielo si presenterà sereno o al più poco nuvoloso, con le temperature che fino a lunedì non supereranno i 32-33 C ° nelle zone interne, mentre la notte, complice una moderata escursione termica, potremo scendere localmente anche attorno ai 15-16 C°. Valori che impressionano, ma in realtà non dovrebbero, visto che si tratta di termiche in linea con le medie stagionali.

192

A causa della discesa di una depressione che dal Regno Unito successivamente raggiungerà le coste francesi, da martedì l’anticiclone delle Azzorre sarà costretto a retrocedere verso l’oceano Atlantico, favorendo una nuova temporanea risalita dell’alta pressione africana. Le temperature inevitabilmente risaliranno oltre i 34-36 C° nelle zone interne, ed il clima diverrà afoso e meno apprezzabile dalla giornata di giovedì, quando il fronte depressionario si avvicinerà verso la nostra penisola, creando quel richiamo sciroccale, tipico preludio ad un successivo peggioramento.

240

Ed è proprio questa la novità di oggi, un veloce passaggio instabile che nella giornata di venerdì 18 agosto, potrebbe lambire anche la Toscana, apportando localmente qualche temporale, e che comunque anche ove non vi riuscisse, farebbe dislocare verso le regioni centro-meridionali, quella che sarà la sesta ondata di calore di questa estate.

IMG_2552

A prescindere dal fatto che di precipitazioni serie in giro, i modelli non ne intravedono neppure a lungo termine, dovremo accontentarci della boccata di ossigeno che stiamo già apprezzando stamani. Avremo a disposizione ancora 72-96 ore, per ritemprarci, visto che anche se di minor impatto, andremo incontro ancora una volta all’ennesima risalita dell’anticiclone africano. In tutto questo lo ripeterò fino alla noia non c’è niente di normale, e se il pensiero comune imperante “è estate lo deve fare” viene ripetuto da molti sprovveduti come un mantra, l’anagrafe climatica della nostra regione, ci dimostra che no… non è normale…

Gordon Baldacci


loading...