A Riglione la Festa 'de l'Unità' comunale di Pisa


Dal 16 al 26 luglio si svolgerà la Festa comunale dell'Unità a Riglione.

Questo anno, per la seconda volta, la tradizionale Festa di circolo assume rilevanza comunale.

Molti sono i volontari provenienti da  tutti i circoli che presteranno la loro opera per il  successo della Festa e ai quali va il ringraziamento.

Ed è proprio grazie ai Circoli, in molti casi "riattivati" in questi ultimi mesi, che la Festa dell'Unità diventerà il momento di avvio e sperimentazione della campagna di ascolto #sefossisindaco. L'idea di fondo è che la città è di tutti e di ciascuno e che le frustrazioni e la disaffezione che emergono quando le cose non funzionano e non ci piacciono,  possono trasformarsi in una buona spinta creativa e creatrice, che serva a proiettare Pisa nel futuro, a partire da come ci è stata consegnata dal buon governo cittadino degli ultimi 20 anni, ma tenendo conto dei "nuovi problemi e delle nuove opportunità". Durante la Festa sara messo a disposizione di tutti del materiale per poter lasciare la propria proposta. Le prime due cose che saranno consegnate all'ingresso delle festa sono una cartolina su cui gli adulti potranno scrivere le prime tre cose che farebbero se fossero elette o eletti sindaco, l'altra cartolina è per i bambini che possono disegnare la loro città. Allo stand dove potranno essere consegnate le cartoline, saranno disponibili delle schede suddivise per tema (sviluppo, cultura, turismo, mobilità, servizi al cittadino, sicurezza qualità della vita, verde,  partecipazione, sociale) su cui sono riportate delle frasi che completano il "se io fossi sindaco...". In questo caso, chi vorrà potrà indicare tre priorità per ognuno di questi temi.

La campagna d'ascolto è e vuole essere uno strumento aperto e migliorabile. La festa sarà il momento in cui, grazie alle indicazioni e suggerimenti di ognuno, sperimenteremo questo materiale che poi sarà reso disponibile e compilabile on line.

Poi, ci saranno le iniziative su temi culturali e politici, locali e nazionali.  La sicurezza, lo sviluppo, la cultura, il lavoro, ecc. Ce ne sarà anche una con le attuali forze di maggioranza, dalle quali il PD vuole partire per costruire la nuova proposta di governo della città per il 2018, per poi allargare ad altri che vorranno condivederla.

Infine, non mancheranno certo gli spettacoli, il ristorante e i frati ...

 

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina