Muore calciatore 18enne del Tuttocuoio: una grave malattia ha fulminato Lorenzo

Lorenzo Burgalassi (foto da Facebook)
Lorenzo Burgalassi (foto da Facebook)

Per Lorenzo Burgalassi, giovane calciatore appena diciottenne del Tuttocuoio, non c'è stato più niente da fare. Alle 12 è stato dichiarato clinicamente morto all’ospedale Cisanello di Pisa. Se lo è portato via in pochi giorni la leucemia. Lorenzo aveva 18 anni e viveva a Lorenzana, frequentava l’istituto Pesenti di Cascina. La malattia gli era stata diagnosticata soltanto pochi giorni fa. Lorenzo non era entrato in campo lo scorso 3 settembre contro il Lentigione, poi lunedì è arrivata la febbre fino al ricovero in ospedale giovedì scorso. Le sue gravissime condizioni erano state dichiarate irreversibili già ieri, ma solo oggi il nosocomio ha avviato le procedure per l'accertamento della morte cerebrale.

Paola Coia, neo-presidentessa del Tuttocuoio, lo ricorda come un ragazzo pieno di entusiasmo: “Aveva tanta voglia di far bene, una sensibilità e un’educazione estrema”. Paola Coia ha conosciuto Lorenzo quattro anni fa, quando giocava alla Lucchese insieme a suo figlio, per poi passare insieme al Pontedera e infine approdare al Tuttocuoio. La Presidente ha seguito passo dopo passo la malattia di Lorenzo e, solo ieri, gli aveva mandato lo striscione che i tifosi gli hanno dedicato durante l’ultima partita contro il Rimini. Il giovane sembrava avere avuto un miglioramento, ma poi non ce l’ha fatta.

Lorenzo Burgalassi ha voluto la maglia della squadra con sé per il suo ultimo viaggio. Il Tuttocuoio annuncia attraverso la Presidente Paola Coia, che non giocherà la partita infrasettimanale di mercoledì prossimo contro la Colligiana per il grave lutto che ha colpito la società.

Tutte le notizie di Calcio

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina