Presunta violenza sulle studentesse americane, carabiniere ammette il rapporto sessuale

foto d'archivio
foto d'archivio

Uno dei due carabinieri coinvolti nei fatti di Firenze ha ammesso di aver avuto un rapporto sessuale con una delle due studentesse americane, ma ha anche negato che ci sia stata violenza. Il militare si è presentato dal pm Ornella Galeotti nella giornata di ieri, martedì 12 settembre, e oggi il suo avvocato Andrea Gallori ha confermato quanto detto dal carabinieri. Sia il militare sia Gallori hanno fiducia nella magistratura. Si attendono i risultati dell'esame biologico per capire se le giovani erano ubriache o meno.

Inoltre Marco Camuffo e Pietro Costa - questi i nomi dei carabinieri - saranno presto convocati dalla procura militare. Lo ha confermato il procuratore militare Marco De Paoli. I carabinieri sono iscritti al registro degli indagati con le accuse di violata consegna e peculato militare.

 

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina