Dimezzata la 'banda dell'abbraccio' dopo il ritorno a Empoli

empoli_via_chiara_rapina_anziano_agosto_2017_banda_abbraccio_2

I membri della 'banda dell'abbraccio', protagonisti il 28 agosto scorso del furto della catenina d'oro ai danni di un anziano nel centro di Empoli, non leggono evidentemente le cronache locali. Perché se lo avessero fatto avrebbero evitato di farsi vivi ancora una volta in città nella giornata di ieri, dopo che è stata resa nota la denuncia avvenuta martedì 10 ottobre. E invece due di loro sono stati pizzicati in piazza Matteotti a Empoli da due agenti in abiti civili ieri, mercoledì 11, alle 11 di mattina. La zona è spesso frequentata da anziani e si sospetta che la coppia, A.M.C., 26enne romena, e A.M., 25enne romeno, avrebbe potuto mettere a segno un altro colpo. Lui guidava una Volkswagen Golf vecchio modello di colore grigio, risultata appartenere a una donna di origini serbe ma residente a Bologna, sul cui conto risultano intestate altre decine di auto. Quando i due sono usciti, gli uomini del commissariato di Empoli non hanno esitato a fermare i due e a portarli in commissariato. Dai controlli è risultato che il giovane aveva la patente falsa: l'auto è stata sequestrata ed è stato denunciato per documenti falsi. La compagna invece è stata posta sotto fermo per gravi indizi di delitto: è stata riconosciuta essere una delle due che ha agito durante la rapina ai danni dell'anziano lo scorso 28 agosto. Adesso si trova nel carcere femminile di Sollicciano. Su entrambi è stato emesso un foglio di via obbligatorio che impedisce loro di tornare sul suolo empolese per 3 anni.

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina