Festa del Volontariato sancascianese: donati 6mila euro all'ATT

festa_volontariato_san_casciano

 Anche sotto la pioggia battente la rete della solidarietà sancascianese ha fatto sentire la propria carica vitale. Una testimonianza importante che si è rinnovata e rafforzata in occasione dell’undicesima edizione della Festa del Volontariato sancascianese, l’iniziativa che per dieci giorni, con una programmazione ricca di eventi e incontri condotta da circa 500 volontari appartenenti a 22 diverse associazioni, è riuscita a fare il pieno nell’area del Parco del Poggione. Due i dati positivi del bilancio delineato dal comitato promotore: un migliaio di visitatori all’attivo e una somma consistente, circa 6mila euro, destinata a finanziare i servizi dell’Associazione Tumori Toscana. “Il tempo quest’anno purtroppo non è stato clemente con i volontari del Poggione – dice il presidente della Festa Francesco Guarducci – abbiamo dovuto annullare molte serate a causa delle piogge copiose che si sono riversate nel nostro territorio nei primi giorni di settembre. Nonostante la variabilità delle condizioni atmosferiche, siamo riusciti tuttavia a registrare il tutto esaurito o quasi tra i tavoli del ristorante della festa, famiglie, anziani giovani e bambini hanno risposto all’appello che da undici anni rivolgiamo ai chiantigiani di tutte le età, provenienze culturali e sociali. Perché teniamo a ribadirlo la Festa del Volontariato è la festa di tutti, è un’occasione collettiva in cui esprimere la propria sensibilità e il proprio supporto, è il momento in cui si rende manifesto il desiderio di rendersi utili, dedicare il proprio tempo a favore degli altri ed in particolar modo alle fasce più deboli della popolazione”.  “Siamo felicissimi di ricevere questa importante somma - Giuseppe Spinelli, presidente ATT - che andrà a finanziare il servizio di cure domiciliari oncologiche gratuite offerte dall'Associazione Tumori Toscana, individuata come beneficiaria dell'edizione di quest'anno. Un ringraziamento sentito alla Festa del Volontariato sancascianese”.

La Festa ha rilevato il boom di presenze in occasione dello show di Jerry Calà che ha incassato un largo consenso di pubblico, positivo anche il bilancio degli aperitivi musicali, delle attività di presentazione delle società sportive e le serate gastronomiche, comprese quelle che hanno proposte specialità legate al comune terremotato che San Casciano, con una donazione collettiva pari a oltre 50mila euro, ha adottato ancora una volta nel segno della solidarietà più profonda e concreta. “Abbiamo ospitato gli amministratori comunali di San Ginesio – aggiunge Guarducci – con i quali abbiamo fatto il punto sui passi da compiere nell’ambito del progetto di ricostruzione che finanzieremo. La realizzazione della struttura polivalente, a servizio della collettività, della popolazione scolastica, delle associazioni e delle società sportive, destinata a tradursi nel nuovo fulcro sociale del comune marchigiano, partirà entro l’anno, mentre è in fase di completamento il percorso progettuale”. Tra i punti di eccellenza della festa che ha confermato il successo di una comunità consapevole e responsabile l’impegno e l’ampia presenza dei volontari e delle associazioni che hanno costruito i valori della festa. “Un ringraziamento speciale a tutti coloro - prosegue - che da anni rendono possibile questa iniziativa, un plauso a coloro che ai fornelli si distinguono e attribuiscono alla cucina della Festa la qualità di una ristorazione professionale con ingredienti e alimenti genuini e locali e proposte culinarie che attingono alla tradizione della nostra terra”.  Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Massimiliano Pescini. “La Festa del Volontariato è una delle espressioni più belle del nostro territorio – queste le parole del primo cittadino - che fa capire la direzione giusta per la comunità sancascianese. Unità di intenti e solidarietà verso chi ha bisogno. E, non ultimi, eventi di qualità che richiamano ogni sera centinaia di persone. Quando si vince anche il maltempo, significa ormai rappresentare più di una scommessa: una certezza solida per i cittadini di San Casciano”.

Fonte: Comune di San Casciano in Val di Pesa - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di San Casciano in Val di Pesa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina