Carni avariate, l'Asp Città di Siena: "Nessuna fornitura di carne fresca dall'azienda coinvolta"

operazione_malacarne_monsummano_terme_carabinieri_carni_avariate_2017_11_08-__6

In merito alle notizie relative all’inchiesta su carni scadute o avariate nelle mense, l’Asp Città di Siena precisa che nelle proprie mense non vengono utilizzate carni né bovine, né suine né avicunicole fornite dalla ditta in questione. Le carni fresche di qualunque genere vengono, infatti, fornite da una ditta attualmente del territorio.

Precisa, inoltre, che l’azienda coinvolta nell’inchiesta è aggiudicataria di un appalto vinto a seguito di una procedura di gara europea, limitatamente alla fornitura di insaccati. In particolare, la ditta aggiudicataria dell’appalto si limita esclusivamente a commercializzare, in qualità di grossista, prodotti di altre marche e di altre ditte.

Le modalità di aggiudicazione sono particolarmente garantite in quanto il bando di assegnazione delle relative forniture prevede che i prodotti offerti debbano necessariamente prevedere requisiti di qualità ben individuati, coerentemente a quanto previsto dalla Carta dei Servizi approvata dall’Amministrazione Comunale di Siena.

Nel caso della fornitura di prosciutto crudo, è previsto il requisito che sia “Prosciutto Crudo di Parma D.O.P. con le caratteristiche previste dalla L. 26/90 a tutela del marchio”, mentre nel caso della Bresaola, il requisito indispensabile è che sia “Bresaola della Valtellina I.G.P. – Punta d’anca”.

Asp Città di Siena, nel riservarsi ogni forma di tutela secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti, mantiene alta l’attenzione sulla sicurezza alimentare del Servizio Mense e rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Asp Città di Siena

 

Il Comune di Siena chiede all'ASP di sospendere ogni rapporto con la ditta Alessio Carni

In seguito a quanto riportato oggi dalla stampa, l'Amministrazione Comunale conferma che le mense scolastiche del Comune di Siena non usufruiscono di carne cruda proveniente dall'azienda indagata e, ribadendo l'impegno per la salute e l'educazione alimentare degli alunni, ritiene opportuno specificare che in tutte le mense scolastiche comunali il pollame proviene da allevamenti a terra, la carne rossa è Igp dell'appennino centrale e il suino viene fornito da un'azienda locale.

Inoltre, grazie al mantenimento del servizio all'ASP, le forniture non vengono decise al massimo ribasso ma in base alla qualità del prodotto richiesto, così come molti prodotti provengono dalla filiera corta regionale.

Infine, poiché i fatti accertati sono molto gravi, decade qualsiasi elemento fiduciario nei confronti del fornitore Alessio Carni. Il Comune di Siena chiede pertanto all'ASP Città di Siena di prendere immediati urgenti provvedimenti nei confronti della ditta in questione e di sospendere ogni fornitura da tale azienda, sostituendola con altro fornitore che garantisca l’affidabilità, la tracciabilità e le adeguate caratteristiche di freschezza e qualità dei prodotti forniti.

 

 

Tutte le notizie di Siena

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina