Museo Be.Go. di rilevanza regionale, arriva la conferma. Centi: "Felici del risultato"

Il museo Benozzo Gozzoli (detto BeGo) di Castelfiorentino
Il museo Benozzo Gozzoli (detto BeGo) di Castelfiorentino

Il Museo Be.Go. è stato confermato come museo di rilevanza regionale. Il prestigioso riconoscimento, che è stato conferito per la prima volta nel 2012, è stato quindi rinnovato anche quest’anno, a conferma di un impegno culturale di lungo periodo e che negli ultimi anni si è qualificato ulteriormente – raggiungendo punte di eccellenza – attraverso i progetti sull’accessibilità che hanno coinvolto non vedenti e ipovedenti, persone affette dal morbo di alzheimer, autismo e altre forme di disabilità intellettiva.
Ultimo, in ordine di tempo, è il progetto “Museo for all”, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che ha preso il via pochi mesi fa e sta entrando nel vivo in questi giorni grazie ai laboratori realizzati in collaborazione con l’artista Marco Borgianni, per offrire alle persone anziane affette da queste disabilità nuovi stimoli emozionali, liberando le loro capacità espressive.
Contestualmente, è in corso la realizzazione delle video guida LIS ed è stata conclusa la formazione degli operatori che si occupano di accessibilità a persone con disturbo dello spettro autistico.
“Siamo felici di questo risultato – osserva il Vicesindaco con delega alla Cultura, Claudia Centi – perché conferma il ruolo di primo piano che il museo Be.Go. ha saputo conquistare nel panorama regionale. E’ stato premiato l’impegno culturale, che ha saputo manifestarsi attraverso iniziative e mostre di qualità, come pure la ricca progettualità portata avanti negli ultimi anni sul versante dell’accessibilità e dell’inclusione sociale”.

Fonte: Comune di Castelfiorentino - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina