A Siena da domani il simposio della stampa agroalimentare italiano ed europeo

Prodotti tipici toscani
Prodotti tipici toscani

Inizia domani venerdì 10 novembre all'aula magna di Giurisprudenza dell'Università di Siena il simposio della stampa specializzata in agroalimentare nazionale ed europea e si protrarrà per tutto il week end.
Un appuntamento che vede per un fine settimana la Toscana capitale dell'informazione di settore e Siena e il suo territorio a pieno titolo coinvolti.

L'iniziativa è promossa da Arga Toscana, Associazione Stampa Toscana, Unaga e FNSI ed è patrocinata dalla Regione Toscana, dall'Università di Siena, dal Comune di Siena e da Centro Studi Enti Locali e si avvale della collaborazione di Cia Siena, Unione Provinciale Agricoltori Siena, Coldiretti Siena, Consorzio Agrario Siena, ConfCommercio Siena, Confesercenti Siena, Associazione Industriali Siena, dell'Associazione A.Vi.To (Vini Toscani Dop e Igp), del Consorzio Brunello di Montalcino e del Consorzio della Denominazione San Gimignano.
Patrocina e collabora all'iniziativa il Gruppo Stampa Autonomo di Siena.
Sarà "L'agroalimentare italiano dopo Expo, il valore delle tipicità. Il ruolo dell'informazione" il tema della tavola rotonda di venerdì 10 a partire dalle 15 presso l'aula magna di Giurisprudenza dell'Università di Siena in via Mattioli, 10. La tavola rotonda nazionale inizierà con i saluti di Francesco Frati Magnifico Rettore dell'Università di Siena, Bruno Valentini sindaco di Siena, Katharina Seuser Presidente Enaj European Network of Agricultural Journalist, Mimmo Vita presidente Unaga, Franco Polidori presidente Arga Toscana, Nicola Tonveronachi di Centro Studi Enti Locali, Sandro Bennucci Presidente Associazione Stampa Toscana, Elisabetta Cosci v.presidente dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, Andrea Sbardellati presidente Gruppo Stampa Autonoma di Siena. Molti gli interventi a partire dall'on. Paolo De Castro Primo vice presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale al Parlamento Europeo che sarà in video conferenza. Interverranno quindi Luca Sani Presidente Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Ermete Realacci Presidente Commissione Ambiente Camera dei Deputati, Secondo Scanavino presidente della Cia, Massimiliano Giansanti presidente di ConfAgricoltura, Marco Remaschi Assessore all'Agricoltura della Regione Toscana, Cristina Cappellini Assessore alle Culture della Regione Lombardia, S.E. Mons. Andrea Migliavacca, delegato dalla Conferenza Episcopale Toscana per il turismo. Seguiranno i contribuiti di Angelo Riccaboni dell'Università di Siena e Presidente della Fondazione Prima, di Fabrizio Bindocci Presidente di A.Vi.To, di Maurizio Bai responsabile Area Territoriale Toscana di Banca Mps, di Lisa Bellocchi V.Presidente Enaj. Moderano Fabrizio Mandorlini v.presidente di Arga Toscana e Alessandro Maresca di Edagricole, Terra e Vita e coordinatore di AgriCommercio e Garden Center.
La tavola rotonda è aperta a tutti coloro che sono interessati a partecipare.

Sabato 11 novembre saranno protagonisti i giornalisti europei che terranno il consiglio direttivo dell'European Network of Agricoltural Journalist nella sala delle Lupe del Palazzo Comunale di Siena, preceduti dal saluto dell'Assessore al turismo del Comune di Siena Sonia Pallai, di Andrea Sbardellati presidente del Gruppo Stampa Autonomo di Siena e di Gennaro Giliberti dirigente della Regione Toscana che parlerà delle anteprime in Toscana, il vino toscano presentato ai media internazionali.

Dopo una visita all'Allegoria del Buon Governo, alla mostra di Ambrogio Lorenzetti e all'archivio storico di Rocca Salimbeni, i giornalisti si recheranno sui territori di produzione di alcuni dei grandi vini toscani con la visita al Consorzio della Denominazione San Gimignano e alla tenuta Il Poggione della Famiglia Franceschi a Sant'Angelo in Colle a Montalcino.

Siena capitale del trekking urbano propone poi ai giornalisti, per domenica 12 una suggestiva visita al centro storico patrimonio dell'Unesco con il progetto "A spasso tra le ricette senesi, alla scoperta di strade e sapori a zero calorie".

"Il simposio – ha detto l'assessore regionale Marco Remaschi - rappresenta una grande occasione di mostrare, far degustare e raccontare la nostra agricoltura e i suoi prodotti a giornalisti esperti e e competenti. La loro presenza in loco permetterà di mostrare le dirette connessioni fra il nostro comparto agroalimentare, la terra che lo esprime, il paesaggio in cui vive e l'identità culturale di cui è parte. Un tutt'uno che costituisce la specificità più grande della Toscana. Una specificità ben rappresentata a Siena, uno dei cuori pulsanti della Toscana anche per l'agroalimentare".

Per Sonia Pallai, Assessore al Turismo del Comune di Siena "la città ha accolto molto positivamente la richiesta di tenere qui questa tre giorni di giornalisti specializzati. L'agroalimentare permette di vivere e di far vivere un'esperienza speciale articolata in tre fasi: i prodotti possono essere assaporati all'interno della città, oppure andando in visita ai luoghi di produzione. Infine possono anche portati a casa e condivisi rappresentando così uno straordinario veicolo promozionale". "Siamo certi - ha concluso - che i giornalisti che verranno qui potranno aggiungere elementi preziosi alle loro conoscenze sulla Toscana e su questo comparto".

Per Franco Polidori presidente di Arga Toscana e Fabrizio Mandorlini, v.presidente, l'iniziativa ha senza dubbi i crismi dell'unicità per il territorio toscano, dal momento che per la prima volta ci sarà un simposio dell'informazione con queste caratteristiche, un'occasione da cogliere e mettere a disposizione di chi lavora ogni giorno nell'agroalimentare e ci permette di essere conosciuti nel mondo come la Toscana delle tipicità di qualità.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Siena

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina