Unione dei Comuni, Mazzantini: "Criticità su cui lavorare, ma risultati lampanti"

Jacopo Mazzantini
Jacopo Mazzantini

Jacopo Mazzantini, neosegretario Pd dell'Empolese Valdelsa, risponde alle dichiarazioni del consigliere comunale Andrea Poggianti: «La polemica di Poggianti sull'Unione dei comuni dell'Empolese Valdelsa, da lui definito un "carrozzone che ha fallito e non ha più senso", impone una replica non priva di senso critico, ma parimenti ferma e che esca dalle frasi ad effetto per scendere nei contenuti.

Grazie alla scelta di istituire nel novembre 2012 l'Unione dei Comuni, abbiamo già attratto sul nostro territorio finanziamenti per circa 5 milioni di euro. Soltanto in virtù di tali risorse aggiuntive a quelle comunali abbiamo potuto continuare a dare risposte sempre crescenti in termini di solidarietà sociale per fronteggiare la crisi economica, che in questi anni ha colpito anche il nostro territorio: come pensa, altrimenti, Poggianti che avremmo potuto finanziare tirocini e inserimenti lavorativi nelle aziende del territorio, o servizi primari per migliaia di famiglie quali trasporto sociale per disabili, contribuzione sanitaria per indigenti, sostegno alle famiglie, servizi per emergenza abitativa, il fondo affitti, soggiorni estivi per anziani, ecc. ecc. che complessivamente ammontano a 19.400.000 di euro all'anno?!».

«Quanto alla polizia municipale- precisa Mazzantini-i finanziamenti attratti dall'Unione ci hanno garantito, tra il 2015 e il 2017, non solo di acquistare 12 nuovi veicoli per 268.000 euro, nonché telecamere, strumenti informatici e tecnologici e vestiario antiproiettile per 350.000 euro, ma anche di impostare un vero e proprio piano della sicurezza sulle strade del territorio che tra la fine di quest'anno ed il 2018 vedranno riattivati e neoinstallati una quindicina di autovelox e rilevazioni semaforiche. Ciò detto, non c'è dubbio che, dopo il trasferimento della gestione in capo all'Unione, la macchina organizzativa non stia offrendo quel servizio efficiente che giustamente ci chiedono i cittadini. Ma il punto non è il trasferimento della P.M. all'Unione, bensì chiedere all'Unione di organizzare meglio il servizio per avere più vigili sul territorio. Del resto, proprio il trasferimento del personale all'Unione entro il 2017 ci consentirà di superare il blocco delle assunzioni cui sottostanno i Comuni, poiché l'Unione non è sottoposta a tale vincolo e per ogni agente che andrà in pensione potrà assumerne uno nuovo».

Fonte: Pd Empolese Valdelsa

Tutte le notizie di Empolese Valdelsa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina