'Baby ricattatore' 16enne chiede scatti osé e un rapporto sessuale

foto d'archivio
foto d'archivio

Il 16enne avrebbe minacciato di pubblicare alcune foto che la ragazzina aveva inviato al fidanzato


Prima la richiesta di alcune foto, poi quella di un rapporto sessuale: è quanto accaduto ad una ragazzina minorenne del villaggio scolastico di Pontedera, vittima di un ricatto a sfondo sessuale da parte di un 16enne.

Il 'baby ricattatore' è stato immediatamente indagato per i reati di tentata violenza sessuale e tentata estorsione, sottoposto a perquisizione domiciliare e personale con il sequestro del cellulare e di tutti gli altri dispositivi elettronici in suo possesso.

Tutto è iniziato con l'invio da parte della ragazzina di alcuni scatti al suo fidanzato. Qualche giorno dopo un numero di telefono sconosciuto ha iniziato a ricattarla spiegando di essere in possesso di quelle foto e che sarebbero state diffuse se non ne avesse mandate altre. La ragazzina è stata conttatata prima su Ask e poi su Whtssapp. Dalla richiesta di foto alla richiesta di un incontro per ottenere prestazioni sessuali il passo è stato breve e la ragazza, consigliata da un’ amica, ha deciso di rivolgersi alla Polizia.

Le indagini sono immediatamente scattate: gli agenti hanno accertato che il telefono era intestato a una persona, ma in uso al proprio figlio.

Tutte le notizie di Pontedera

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina