Detlef Heikamp premiato con il Fiorino d'Oro: "Si è battuto per il bene di Firenze"

Dario Nardella (foto da Facebook)
Dario Nardella (foto da Facebook)

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha consegnato il Fiorino d’oro, massima onorificenza cittadina, allo storico, collezionista, appassionato d’arte Detlef Heikamp. La cerimonia si è svolta in Palazzo Vecchio alla presenza del direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt e dello storico dell’arte Antonio Paolucci.

“Oggi Firenze, attraverso il Fiorino d’oro, ha detto grazie a uno storico, un professore e un collezionista che si è battuto per il bene di questa città – ha sottolineato il sindaco Nardella - , come quando riuscì, grazie alla sua tenacia e alla sua infaticabile capacità di convincere istituzioni e accademici, a ripristinare l’arredo scultoreo originale del Salone dei Cinquecento, con il riordino delle statue e il recupero del gruppo di Giambologna “Firenze sottomette Pisa” che era da tempo spostato alla Galleria dell’Accademia. Il professor Heikamp è stato uno dei più grandi conoscitori del collezionismo mediceo, una persona che ha dedicato tutta la sua vita alla bellezza di Firenze e a raccontarla al mondo, diventando così un ambasciatore appassionato della nostra città”.

Heikamp, che vive dal 1993 stabilmente a Firenze, è noto per il livello altissimo delle sue ricerche sul collezionismo mediceo, sulla museologia, sulla scultura e sugli arazzi. Collezionista soprattutto di epigrafi, ha donato alle Gallerie degli Uffizi numerosi esemplari della sua raccolta, alcuni di enorme valore, quali l’iscrizione dei “Ludi secolari” e quella celebrativa dell’imperatore Adriano. A vari musei fiorentini e in particolar modo al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi ha donato in passato, e continua a farlo oggi, disegni antichi (specialmente dal ‘500 all’Ottocento).

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina