Il Governatore Rossi alla BHGE Nuovo Pignone. "Una realtà produttiva ricchezza del territorio"

Rossi alla BHGE Nuovo Pignone di Massa

"Siete una realtà produttiva che fa la ricchezza di quest'area. In bocca al al lupo per i vostri futuri obiettivi. Sono certo che li raggiungerete. E noi vi daremo una mano a farlo".

È con questo augurio che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha partecipato presso lo stabilimento di Massa della BHGE Nuovo Pignone, al taglio del nastro della nuova linea di produzione dedicata alle centraline di gestione e controllo del gas per compressori centrifughi.

Dopo aver ricordato che BHGE Nuovo Pignone rappresenta da sola il 5% del Pil toscano e che nella regione dà lavoro a 4.300 dipendenti diretti e a moltissimi indiretti, ha detto che senza la presenza di questa multinazionale la tenuta occupazionale dell'area apuana non sarebbe stata possibile.

"Dal 2012 ad oggi - ha precisato Enrico Rossi - l'occupazione in GE è quasi raddoppiata passando dalle 370 alle 720 unità con un lavoro indiretto che arriva oggi a 2.000 addetti. La Regione è orgogliosa che BHGE Nuovo Pignone abbia scelto la Toscana come terra d'elezione e che da noi abbia una presenza stellare che va da Firenze, a Massa, a Carrara, a Piombino, da dove presto avremo altre buone notizie. Anche l'esperienza di politica industriale che abbiamo condotto insieme a Sesta, nel comune di Radicondoli, sta dando esiti positivi e quel laboratorio di prove di combustori e turbine sta producendo utili. Sono quindi felice che anche ciò che stiamo facendo a Piombino abbia indotto BHGE Nuovo Pignone a scegliere la Toscana per i suoi investimenti futuri".

La cerimonia di inaugurazione 

Si è tenuta oggi la cerimonia di inaugurazione della nuova linea di produzione dei pannelli tenuta gas (Seal Gas Panel) per Compressori Centrifughi presso lo stabilimento BHGE – Nuovo Pignone di Massa affermatosi sempre di più come centro di eccellenza complementare a Firenze per la produzione di turbomacchine e la manutenzione  e il collaudo delle turbine a gas di origine aeroderivativa, oltre che centro di eccellenza per saldature e imballaggio (packaging) delle grandi unità di turbocompressione.

Alla presenza di Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana, Massimo Messeri, Presidente di Nuovo Pignone e Massimiliano Turci, Direttore dello stabilimento di Massa, il taglio del nastro di oggi inaugura l’avvio della nuova linea e conferma gli investimenti nel sito per circa 12 milioni di euro complessivi nell’ultimo anno che l’azienda ha stanziato a favore di diversi interventi.

Il processo produttivo per la nuova linea per la produzione dei Pannelli Tenute Gas abbraccia i concetti e le metodologie del Lean Manufacturing e Industria 4.0, introducendo la prima Linea Mobile di Montaggio negli stabilimenti BHGE Nuovo Pignone in Italia. La produzione in linea con l’ausilio di nuove tecnologie di automazione permetterà di incrementare produttività ed efficienza con una riduzione dei tempi di realizzazione dei pannelli del 40% e di incrementare anche sicurezza, qualità.

“La giornata di oggi è senz’altro un’occasione importante per testimoniare in modo concreto e tangibile i continui avanzamenti tecnologici dell’azienda e l’impegno che BHGE Nuovo Pignone continua a profondere nei confronti di questo territorio e di tutti i propri stabilimenti. – ha dichiarato Massimo Messeri, Presidente di Nuovo Pignone. “Qui nello stabilimento di Massa sono stati portati avanti importanti progetti per continuare ad innovare ed espandere le capacità del sito, migliorandone al contempo le strutture a beneficio di tutti i lavoratori e dei nostri clienti. E tuttavia non ci fermiamo qui: è confermato per il 2018 un altro investimento per circa 12 milioni di euro per la costruzione di un nuovo banco prova per le nuovissime turbine LM9000, investimento possibile anche grazie al programma Galileo che prevede finanziamenti di Regione Toscana e Ministero dello Sviluppo Economico.”

A testimonianza degli investimenti fatti negli ultimi anni in questo territorio, spiccano i dati complessivi – per i siti di Massa e Avenza - di occupazione diretta e indiretta che hanno toccato 1.600 risorse nello scorso mese di ottobre. 

BHGE ha illustrato oggi anche i significativi investimenti di consolidamento e rinnovamento degli spazi aziendali, dalla ristrutturazione della mensa al nuovo ingresso, dall’efficientamento energetico e dell’illuminazione fino al miglioramento sismico delle campate e degli uffici. Fin dal 2012, infatti, BHGE Nuovo Pignone sta adottando nei propri stabilimenti italiani i più moderni standard antisismici, andando ben oltre i requisiti imposti dalla normativa nazionale.

Nel corso della cerimonia erano presenti anche il Sindaco di Massa, Alessandro Volpi, il Vice Sindaco Matteo Martinelli e l'Assessore alle Attività Produttive Andrea Raggi del Comune di Carrara, oltre ai vertici aziendali e ai rappresentanti sindacali.

L’evoluzione digitale industriale quindi in BHGE è realtà: gli investimenti fatti a Massa si inseriscono appieno in questo contesto così come i progetti di Brilliant Factory e additive manufacturing di BHGE anche in Italia, che rappresentano una grande opportunità per il Paese di giocare un ruolo da protagonista all’interno del gruppo BHGE.

 

Fonte: Regione Toscana

Tutte le notizie di Massa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina