Il primo cinema in Toscana con il rivoluzionario sistema audio Dolby Atmos

Un investimento di 2,7 milioni per le società Barghi e Cinematografica Toscana Sud


IMG_9660_Fotor

Nove mesi di lavori, 2,7 milioni di euro di investimento complessivo tra costruzione e allestimenti da parte delle società Barghi (i costruttori) e Cinematografica Toscana Sud (i gestori). Il risultato è Aurelia Antica Multisala: quattro sale cinematografiche, per un totale di 550 posti, in una struttura adiacente al centro commerciale Aurelia Antica di Grosseto, che conferma così la propria vocazione di luogo dedicato alle famiglie mettendo a disposizione una grande offerta di intrattenimento. Il cinema è stato presentato oggi, venerdì 10 novembre, mentre l'apertura al pubblico con la normale programmazione partirà da sabato 11 novembre. «La realizzazione del cinema multisala – dice Stefania Ricci, amministratore unico di Barghi, società proprietaria di Aurelia Antica Shopping Center – è un ulteriore passo che si compie nel cammino cominciato anni fa, quando decidemmo di investire per costruire il centro commerciale inaugurato nel 2010. Aurelia Antica è un progetto in continua evoluzione, con lo spirito di ampliare l'offerta per tutta la famiglia: l'idea del cinema c'è sempre stata, fin dall'inizio, e adesso si è realizzata.

E' una struttura che va ad aggiungersi a una realtà consolidata che dà un'occupazione a più di 300 persone e offre negozi di qualità e anche tanti servizi di pubblica utilità: le presenze, in questi anni, ci hanno sempre premiato e siamo convinti che il cinema sia un'attività complementare al centro commerciale e che possa servire a migliorare ulteriormente l'offerta. Di sicuro, non intendiamo fermarci qui». A ispirare e a seguire il progetto del multisala è stato Gianni Pucci, una delle figure storiche del mondo del cinema a Grosseto (la sua famiglia ha gestito il cinema teatro Moderno dal 1965 al 2006), coinvolgendo la società Cinematografica Toscana Sud. «Ho ritrovato tante persone con le quali in passato ho condiviso esperienze di lavoro nel mondo del cinema – dice Gianni Pucci, socio di Barghi – e adesso siamo pronti a vivere insieme una nuova avventura. La passione per questo lavoro è rimasta intatta, così come la magia del cinema e la convinzione che i film siano uno straordinario strumento educativo. Una passione che ci accomuna e ci proietta nel futuro: non potrebbe essere altrimenti, considerando che abbiamo dato vita a un vero e unico polo di attrazione socioculturale che fa della modernità il proprio punto di forza. Aurelia Antica Multisala, infatti, è un cinema di nuova generazione: sia per le dotazioni tecniche e tecnologiche, che per la fruizione del film da parte dello spettatore. E offre al pubblico che ama il cinema un'alternativa in più, oltre a completare l'offerta messa a disposizione dal centro commerciale». Una sfida nella quale hanno creduto fin da subito i soci di Cinematografica Toscana Sud, che comprende importanti esercenti di sale in tutta la regione, da Firenze a Livorno fino a Viareggio. E adesso anche a Grosseto. «Abbiamo deciso di investire in questo progetto – dice Fabrizio Larini, amministratore di Cinematografica Toscana Sud, società con sede a Lucca – perché l'abbiamo visto come un'opportunità importante, considerando il contesto. E' un multisala collegato a un centro commerciale e si trova in una città importante della regione in cui operiamo. Crediamo anche nel format ideato dalla proprietà: una struttura piccola ma dotata di tutte le caratteristiche che oggi sono di pertinenza delle grosse realtà come le sale a gradoni e una divisione strutturale che evita la trasmissione del suono. Inoltre abbiamo accolto la sfida di riallacciare il rapporto con uno storico collega come Gianni Pucci. Per noi Aurelia Antica Multisala è anche la base di partenza per un nuovo format, sul quale puntiamo: sale più piccole, comfort molto elevato, tecnologia all'avanguardia, dotazioni tecniche e tecnologiche di ultima generazione. Siamo i primi a portare il sistema audio Dolby Atmos in un cinema in Toscana: ne sarà dotata la sala 1 di Aurelia Antica, insieme a un proiettore con risoluzione 4K (superiore agli standard locali, a 2K).

Il Dolby Atmos è un nuovo modo di vivere il suono nella sala, con un'emissione a 300 gradi, anche dall'alto. In sala ci sono 50 casse acustiche in totale: 12 al soffitto, 18 casse effetti, 4 subwoofer laterali e le casse dietro lo schermo. E' un'altra dimensione, un avvolgimento completo. E per certificare il sistema è venuto appositamente un tecnico Dolby dall'Inghilterra. Le altre tre sale di Aurelia Antica, invece, saranno dotate del sistema audio Dolby Digital 7.1 con tutti i canali degli effetti separati. Anche le poltrone assicureranno il massimo comfort agli spettatori: la sala grande, infatti, ha 14 poltrone vip, con uno spazio di 1 metro e 20 per allungare le gambe, doppio bracciolo e box per le borse. Tutte le altre poltrone sono sliding». Ma le novità high-tech di Aurelia Antica Multisala non finiscono certo qui. «All'interno della struttura – spiega ancora Fabrizio Larini – sono installati 20 schermi al plasma per le comunicazioni al pubblico. Addio vecchi poster di carta, nasce un nuovo sistema più dinamico e immediato.

Inoltre il multisala e il centro commerciale saranno dotati di due biglietterie automatiche dove sarà possibile scegliere il proprio posto e pagare in contanti, con bancomat e carta di credito. Il tutto allo stesso prezzo della biglietteria del cinema, proprio come gli acquisti on line tramite il sito web www.aureliaanticamultisala.it. Comprare il biglietto da casa, compresi i ridotti, costerà come comprarlo al cinema. Così vogliamo favorire le famiglie. Ci sarà una dotazione speciale anche per gli audiolesi: una sala verrà dotata di un impianto di audiodescrizione per agevolare la visione di film per i quali il produttore fornirà il supporto tecnico. In sala ci sarà un decoder con ripetitore wi-fi: tramite una app da scaricare sul proprio telefonino si potrà seguire la descrizione del film direttamente sullo smartphone. Possiamo dire che con Aurelia Antica Multisala, a Grosseto, inauguriamo una nuova era per le sale cinematografiche».

Aurelia Antica Multisala: numeri e informazioni utili

 

inizio cantiere: febbraio 2017

fine lavori: novembre 2017

 

proprietà: Barghi Srl

gestione: Cinematografica Toscana Sud Srl

 

investimento:

2 milioni di euro per la costruzione

700mila euro per arredi e tecnologie

 

posti di lavoro: 15

 

capienza: 550 posti

Sala 1: 220 posti

Sala 2: 130 posti

Sala 3: 100 posti

Sala 4: 100 posti

 

prezzi e abbonamenti:

dal lunedì al giovedì: biglietto intero a 8 euro

venerdì, sabato e festivi: biglietto intero a 8,50 euro

martedì: biglietto a 6 euro per le donne

mercoledì: biglietto ridotto a 6 euro per tutti

domenica mattina: biglietto a 5 euro per i bambini

 

biglietto ridotto per bambini fino a 10 anni e over 65: 6 euro

biglietto ridotto per over 65 sabato e festivi: 7,50 euro

biglietto ridotto per studenti dal lunedì al venerdì: 5,50 euro presentando il libretto universitario

biglietto ridotto per studenti sabato e festivi: 8 euro presentando libretto universitario

 

abbonamento 5 ingressi: 25 euro

offerta di lancio: i primi 500 abbonamenti a 22 euro, per 5 ingressi tutti i giorni della settimana

 

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Grosseto

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina