Nuovi scuolabus a Santa Maria a Monte, appalto da 150mila euro all'anno a CTM

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Grande soddisfazione da parte del sindaco Parrella: "La sicurezza dei ragazzi durante il trasporto scolastico è un obiettivo importantissimo per noi"


Sei nuovi scuolabus - e un servizio diverso dai precedenti - per Santa Maria a Monte. Il Comune ha presentato oggi, venerdì 10 novembre, i mezzi che serviranno per il trasporto dei quasi 450 studenti di scuole materne, primarie e medie di Santa Maria a Monte e frazioni. Ad aggiudicarsi l'appalto da 150mila euro all'anno è stato il Consorzio Toscano Mobilità, con sede a Pisa ma che riunisce varie attività in giro per la Toscana, non ultime Pistoia e Poggibonsi. Per la prima volta il servizio è dunque in mano a un consorzio, anche se, economicamente, si è in linea con le gestioni del passato.

L'investimento totale di CTM CNA si avvicina a 500mila euro: circa 280mila euro oltre iva per un mezzo da 54 posti e due da 44; quasi 140mila euro per un mezzo da 36 posti; infine più di 50mila euro per un pulmino da 20 posti. I bus, bianchi e con disegni che rimandano alla scuola, hanno fatto bella mostra di fronte al Palazzo Comunale in piazza della Vittoria alla presenza del sindaco Ilaria Parrella, dell'assessore alla scuola Manuela Del Grande, del vice direttore CNA Pisa Maurizio Bandecchi e di alcuni membri di CTM, tra cui il presidente Riccardo Bolelli.

Tutti gli autobus nuovi sono stati immatricolati dopo il 2009, come richiesto espressamente dal Comune. Il Consorzio si è assicurato il nuovo servizio di scuolabus in estate ed è attivo sul territorio da qualche settimana, ovverosia dall'inizio delle scuole. Gli autobus sono tutti Euro 5 e Euro 6 e quindi si riduce l'impatto ambientale. I cinque vecchi bus di Santa Maria a Monte, invece, sono stati messi all'asta. Si tratta di mezzi usati, ma marcianti e coi documenti in regola: il bando andrà a scadenza il 13 novembre prossimo.

"La sicurezza dei ragazzi durante il trasporto scolastico è un obiettivo importantissimo per noi, per questo abbiamo messo in vendita i vecchi mezzi e ne abbiamo adottati di nuovi. Siamo sempre attenti a tenere alta la qualità del servizio. Come in tutte le cose, potrebbero esserci disagi iniziali, ma qui serve elasticità, è normale" hanno detto il sindaco Parrella e l'assessore Del Grande. Soddisfazione anche per Bolelli di CTM: "Con Santa Maria a Monte esordiamo in provincia di Pisa. Siamo nati da poco ma siamo già operativi e fatturiamo quasi cinque milioni di euro all'anno. Accettiamo la sfida e sappiamo che uniti si vince".

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di Santa Maria a Monte

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina