Rossi in tour: attenzione rivolta alla Costa Mauro, alla NCA e Rational

"Abbiamo un tesoretto di 30 milioni, di cui 15 della Regione, destinati a finanziare i lavori per il porto di Carrara e le opere per il waterfront"


Rossi a Massa

"Insieme alle buone notizie come quella dei 20 milioni a sostegno degli investimenti delle aziende in quest'area e dei 30 milioni destinati al sostegno al reddito dei lavoratori rimasti senza cassa integrazione, sono venuto a Massa anche per affrontare situazioni difficili come quelle della Costa Mauro, della NCA e della Rational, sulle quali la Regione è ugualmente impegnata".

È con questa premessa che il presidente Enrico Rossi ha aperto la conferenza stampa che ha tenuto al termine di una mattinata nel corso della quale si è incontrato con le organizzazioni sindacali apuane per esaminare le tre delicate vertenze.

"Rispetto alla Costa Mauro - ha poi spiegato - ho preso due impegni. Se, dopo due o tre mesi di istruttoria tecnica, ce ne saranno le condizioni, concederemo l'autorizzazione integrata ambientale, esercitando un forte controllo su un'azienda che opera vicino alle abitazioni. Al tempo stesso proporrò alla Provincia e al Comune di Aulla, che mi pare siano d'accordo, di istituire un tavolo tecnico per arrivare a trasferire quell'azienda in un'altra area".

"Per ciò che riguarda NCA - ha aggiunto il presidente - scriverò al Ministero dello sviluppo economico perché chieda ragione del cambiamento avvenuto in un anno, visto che nell'ottobre 2016 proprio in un incontro al Mise l'azienda dichiarò che non c'erano esuberi. Voglio sapere cosa è cambiato e chiedo che il ministro convochi una nuova riunione. Al tempo stesso scriverò al ministro Poletti perché adotti i provvedimenti che ritiene opportuni dopo che gli avró segnalato ciò che mi hanno detto i rappresentanti dei lavoratori, ovvero che le relazioni sindacali in azienda sono problematiche".

Quanto alla Rational, Enrico Rossi ha detto che non appena le intenzioni si saranno trasformate in atti concreti e si sarà costituita la cooperativa, la Regione "metterà in atto tutti gli strumenti in suo possesso per agevolarla secondo ciò che le leggi permettono di fare". Anche perché, ha aggiunto, "apprezziamo la determinazione che mostrano i lavoratori nella difesa delle prospettive di lavoro e delle loro professionalità".

"Abbiamo un tesoretto di 30 milioni, di cui 15 della Regione, destinati a finanziare i lavori per il porto di Carrara e le opere per il waterfront. E presto sottoscriveremo con Comune e Autorità portuale un Accordo di programma finalizzato a questo".

È uno degli annunci che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha fatto questa mattina a Massa nel corso della conferenza stampa che ha tenuto presso la sede del Genio civile.

"A questi - ha precisato Rossi - vanno aggiunti i 5 milioni di euro per il collegamento ferroviario tra l'area portuale e la zona industriale, i cui lavori, finanziati da Rfi e dall'Autorità portuale, dovrebbero iniziare con il prossimo anno. Con l'Accordo di programma determineremo i tempi degli interventi e gli impegni dei vari soggetti coinvolti".

Il presidente ha poi ricordato come è in corso la redazione dei progetti per la sistemazione idraulica della zona industriale ai quali verrà poi data attuazione pratica.

"Le nostre verifiche periodiche - ha concluso - proseguiranno, perché vogliamo portare avanti tutto il progetto che riguarda l'area apuana nel suo complesso, così come ci è stato sollecitato da parte delle istituzioni locali e delle organizzazioni sindacali".

Fonte: Regione Toscana

Tutte le notizie di Massa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina