Padule di Fucecchio, si chiede che la Regione finanzi i progetti del Centro Rdp

padule fucecchio3

Il Consiglio Comunale di Fucecchio ha deciso, all’unanimità, la sera del 9 novembre, di dare al Sindaco e alla Giunta un preciso indirizzo che può essere così sintetizzato:

- il Padule di Fucecchio è un “bene comune”di grande valore, riconosciuto a livello internazionale, che deve essere valorizzato e tutelato avendo a riferimento l’interesse generale;

- E’necessario che un Ente al di sopra delle parti svolga un ruolo di indirizzo conciliando le visioni di soggetti portatori di interessi particolari (ambientalisti, cacciatori, proprietari terrieri, privati e pubblici), nell’interesse collettivo;

- Questo ruolo, svolto dalla provincia di Pistoia fino alla sua abolizione, compete alla Regione Toscana, a cui deve essere chiesto di finanziare i progetti elaborati dal Centro Ricerca e Documentazione del Padule di Fucecchio anche su indicazioni del "tavolo di confronto del Padule", mantenendo gli impegni assunti, compresa l’erogazione delle risorse per la funzionalità del Centro;

- Il Centro ha necessità di avere al suo interno tutti i soggetti interessati, e quindi sono necessarie iniziative per favorire il rientro di enti ed associazioni che nel tempo lo hanno abbandonato e l’adesione dell’ Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, già richiesta dal Comune di Empoli;

- Occorrono inoltre iniziative per reperire i fondi necessari a mantenere le attività del Centro, tramite la salvaguardia delle professionalità.

L’unanimità di tutte le forze politiche raggiunta in Consiglio Comunale, partendo dall’iniziativa dei consiglieri di Fabrica Comune, MDP e Movimento 5 Stelle, è un importante passo avanti per mantenere e sviluppare le attività svolte dal Centro Ricerca e Documentazione del Padule di Fucecchio, di cui viene unanimemente riconosciuto il ruolo positivo svolto negli ultimi decenni, testimoniato dal superamento dello stato di degrado del Padule negli anni ’70.

Stona, rispetto a tutto ciò, l’uscita pubblica del neosegretario del PD, Luca Giorgi, che evidentemente era male informato o è in disaccordo con i consiglieri comunali, il Sindaco e la Giunta PD di Fucecchio quando chiede una forte discontinuità nella gestione del Centro, ponendo in dubbio che sia funzionale all’obiettivo di salvaguardia del “bene comune Padule di Fucecchio”, dimostrando così di non conoscere la storia di questi anni e l’evoluzione positiva verificatasi dagli anni '70.

Un chiarimento sarebbe utile. Ci aspettiamo comunque da parte del Sindaco e della Giunta una decisa azione per l’attuazione dell’indirizzo approvato dal Consiglio Comunale.

Articolo Uno - Mdp, Fabrica Comune per la Sinistra Fucecchio

Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina