Comprata per il matrimonio e costretta a mendicare, arrestati suocera e marito. Versioni contrastanti dei fatti

violenza_donne09_phnucci

Compravendita di minore, data in matrimonio e costretta a mendicare per ripagare la nuova famiglia, con due figli a carico. Questo è quanto è stato raccontato da una 22enne rom nata a Firenze, ora al sicuro in una struttura protetta con i due pargoli di 1 e 5 anni. Gli aguzzini sarebbero la suocera di 50 anni e il marito di 26, ora ai domiciliari secondo quanto deciso dal gip Francesco Bagnai.

La versione dei due arrestati è la seguente: volevamo rimandare la giovane nella sua famiglia perché continuava a rubare e mendicare. Il primo fatto sarebbe vero, perché ci sono dei precedenti arresti. Ma le due versioni sono contrastanti e sarà la polizia, le cui indagini sono guidate dalla pm Christine von Borries, a fornire un quadro più chiaro della situazione.

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina