Spacciava farmaci, preziosi rubati e toglieva i chip dai cani da tartufo: grave posizione di un medico

Franco Sanguinetti (foto da Linkedin)
Franco Sanguinetti (foto da Linkedin)

Accuse pesantissime nei confronti del dottor Franco Sanguinetti, radiologo della Asl 1 di Massa Carrara, adesso in carcere dallo scorso primo dicembre. Tutto era nato dalla denuncia dell'azienda sanitaria.

È emerso che l'uomo si faceva pagare medicinali senza prescrizione a prezzi altissimi, spacciandoli per dimagranti. Inoltre, in combutta con due sinti di Sarzana 8adesso in carcere), è accusato di sostituire il microchip ai cani da tartufo da alto valore durante operazioni chirurgiche illegali che si tenevano nel suo ambulatorio privato. Non solo: l'accusa afferma che sempre i due uomini recuperassero oro e preziosi per poi rivenderli tramite la posizione rassicurante del medico. Già che c'era, l'uomo procurava falsi certificati a pregiudicati sotto processo per ricevere vantaggi dai due sinti.

In casa del medico sono saltati fuori molti Rolex, diamanti e gioielli. Le perquisizioni hanno coinvolto altre 12 persone.

Tutte le notizie di Massa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina