Consiglio: Giani, con Grossi Toscana celebra primato di civiltà

Paolo Grossi
Paolo Grossi

Quella di Paolo Grossi sarà “La prolusione di maggiore significato giuridico e scientifico, nella Toscana che così ricorda un fatto di diritto fondamentale: l’abolizione della pena di morte e della tortura il 30 novembre 1786”. Così il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani commenta la Lectio Magistralis su “Diritti del cittadino e attualità della Costituzione” che giovedì 7 dicembre alle 16, il Presidente della Corte Costituzionale terrà nella sala Gonfalone di palazzo del Pegaso.

Per Giani quello della Toscana è un primato così importante da marcare “una sorta di funzione di avanguardia nella civiltà” e che domani sarà celebrato con “un personaggio di eccezione”. “Grossi, che è fiorentino, parlando di attualità della costituzione e di diritti civili darà il senso della contemporaneità”.

Fonte: Consiglio Regionale

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina