Patentato da un mese si fa trovare ubriaco alla guida

polstrada_controlli_generica_notte

Continua l’impegno della Polizia Stradale in Toscana contro gli incidenti causati dalla guida distratta, nonché dall’assunzione di alcolici e stupefacenti. Su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato sono aumentati i controlli lungo le principali arterie della regione che conducono alle località della movida, soprattutto alla ricerca di chi si mette al volante dopo aver bevuto.

Ne ha fatto le spese, lo scorso fine settimana, un neopatentato della provincia di Arezzo, fermato da una pattuglia al casello autostradale di Firenze Sud. I poliziotti gli hanno fatto il test con l’etilometro e da lì sono per lui iniziati i guai, poiché era proprio brillo: aveva alzato troppo il gomito e pensava di farla franca. Ma il tasso di alcool nel suo sangue era superiore tre volte a quello consentito e lui, patentato da circa un mese, non avrebbe potuto berne neppure un goccio.

La Sottosezione Polstrada di Firenze Nord lo ha denunciato per guida in stato di ebbrezza, togliendogli anche 20 punti dalla patente, che gli è stata ritirata. Lui ora rischia di non poter guidare per 4 anni e di pagare una multa di 9.000 euro.

In Toscana i controlli con l’etilometro hanno interessato 597 persone, passate al setaccio anche con il supporto dei Medici della Polizia di Stato, che hanno utilizzato speciali stick capaci di sgamare chi aveva bevuto o si era drogato.

All’operazione hanno contribuito 260 equipaggi, che hanno trovato un automobilista positivo al drug-test, ritirato 22 patenti per abuso di alcool e decurtato 563 punti. Sono state 16 le persone sorprese alla guida con il cellulare in mano e 38 quelle senza cinture. Altre 21 guidavano auto prive di revisione.

Fonte: Polizia stradale della Toscana

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina