Altrapolitica e Forza Italia per la sicurezza a Certaldo

fotoEliseoPalazzo

"A seguito dei recenti e numerosi fatti di cronaca locale, furti e similari, che hanno interessato il territorio di Certaldo, (e purtroppo non solo), i gruppi consiliari di opposizione, Altrapolitica e Forza Italia, si sono nuovamente attivati in favore della cittadinanza.

Già in passato i gruppi in questione si sono resi protagonisti di iniziative sull’argomento. Chiedendo tra l’altro, lo svolgimento di un consiglio comunale aperto proprio in tema di sicurezza. Tale richiesta, formalizzata nella primavera scorsa, fu respinta dalla maggioranza PD.

La stessa maggioranza fu però costretta ad acconsentire allo svolgimento del Consiglio perché indotta dalla Prefettura di Firenze, a sua volta sollecitata da un ricorso esperito dagli attuali sottoscrittori.

Ancora oggi, i fatti di cronaca locale, il grado di sicurezza effettiva dei cittadini, la percezione degli stessi in termini di libertà di movimento, sono argomenti di importanza estrema che necessitano una presa d’atto chiara, priva di equivoci e sottintesi da parte di chi oggi amministra il Paese.

La richiesta di consiglio comunale straordinario ed aperto al pubblico viene pertanto formalmente riproposta, sulla scorta della situazione attuale che ad onta dei minimizzatori professionali occorre sia finalmente affrontata e discussa nel merito. Il consiglio comunale straordinario richiesto, si auspica, che possa svolgersi nella forma aperta al pubblico, ossia con la partecipazione attiva e diretta dei cittadini.
Si precisa come la richiesta, formalizzata il 1/12/2017, porta come conseguenza, preso atto della Legge vigente in materia, che il consiglio comunale debba svolgersi entro il 21/12/2017. Il tema proposto è “APPROFONDIMENTO DEL GRADO DI SICUREZZA NEL TERRITORIO COMUNALE, PROVVEDIMENTI E AZIONI A FAVORE DELLA SICUREZZA NEL TERRITORIO  COMUNALE.”

L’iniziativa nasce dall’esigenza di conseguire i seguenti pratici obiettivi:

1) Chiedere l’avvio di un tavolo di confronto con la Prefettura al fine di individuare strumenti e misure utili a prevenire ed arginare un eventuale aumento di reati e atti criminali a vantaggio della sicurezza dei cittadini;

2) Attivarsi per l’attuazione del Decreto Minniti che prevede “Per il rafforzamento delle attività connesse al controllo del territorio e al fine di dare massima efficacia alle disposizioni in materia di sicurezza  urbana contenute nel presente provvedimento, negli anni 2017 e 2018 i comuni che, nell’anno precedente, hanno rispettato gli obiettivi del pareggio di bilancio di cui all’articolo 9 della legge 24 dicembre 2012,  n. 243, possono assumere a tempo indeterminato personale di Polizia Locale…”.;

3) Farsi promotore a livello territoriale e di Unione Comuni C.E.V. per la promozione e l’attuazione denominata Operazione "Strade Sicure" che
prevede: “Per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalità, ove risulti opportuno un accresciuto controllo del territorio, può essere autorizzato un piano di impiego di un contingente  di personale militare appartenente alle Forze armate”;

4) Procedere alla installazione di impianti di video sorveglianza valutando i luoghi e punti nevralgici, di concerto con le Forze dell’ordine, il Comando locale di Polizia Municipale e la cittadinanza;

5) Istituire la pratica del cosiddetto “Controllo del vicinato”;

6) Informare il Consiglio Comunale con scadenza trimestrale in merito ai  reati ed eventi criminosi che si sono verificati nel comune di Certaldo.

La questione della sicurezza è certamente di vitale importanza ed occorre cogliere in anticipo i segnali di pericolo che i fatti di cronaca possono all’occorrenza evidenziare com’è nel caso in questione. Compito della politica è quello di attrezzarsi per tempo e non di esprimere posticce solidarietà per eventi che qualche volta con maggiore e tempestiva attenzione potevano essere evitati.
La richiesta di consiglio comunale straordinario è accompagnata dalla presenza di una pubblica postazione di Altrapolitica e Forza Italia con la finalità di rendere edotti i cittadini sulle iniziative intraprese da Altrapolitica e Forza Italia a tutela della sicurezza pubblica.
A tal proposito, nella mattinata di Sabato 9 Dicembre, i due gruppi consiliari saranno nuovamente presenti (dopo aver avviato il percorso partecipato al mercato, nella giornata di Mercoledì 6) in Piazza Boccaccio, per raccogliere le firme in favore della sicurezza ed informare in merito al lavoro svolto nelle sedi istituzionali.

Si auspica di conseguenza, che la maggioranza PD + Art1 MdP acconsenta alla richiesta e perciò permetta lo svolgimento del Consiglio in forma aperta.

Secondariamente formula l’auspicio che il tema della sicurezza diventi patrimonio comune mettendo finalmente da parte vecchi stereotipi ideologici superati da tempo, trattando con ciò liberamente e costruttivamente delle questioni attinenti i cittadini e le loro libertà costituzionali."

Eliseo Palazzo, Altrapolitica - Lucia Masini e Giuseppe Romano, Forza Italia

Tutte le notizie di Certaldo

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina