E questo è il fiore, anche il Pd Empolese Valdelsa contro il neofascismo

Jacopo Mazzantini
Jacopo Mazzantini

Il Partito democratico sabato 9 dicembre promuove a Como “E questo è il fiore” la manifestazione per dire no ai rigurgiti fascisti che negli ultimi tempi stanno emergendo.

A seguito della nota aggressione perpetrata proprio a Como la settimana scorsa, anche il Pd ha deciso di dare un segnale forte, manifestando nella città lombarda contro le forze violente che minacciano la democrazia.

Il Pd Empolese Valdelsa aderisce all’iniziativa con una manifestazione in un luogo simbolo dell’antifascismo empolese e toscano: piazza XXIV luglio.
Sabato 9 dicembre dalle 11.00 ritrovo nella piazza empolese per un presidio contro ogni forma di fascismo e intolleranza. Il segretario del Pd Empolese Valdelsa, Jacopo Mazzantini, spiega lo spirito dell’iniziativa:“Fatti come quelli avvenuti a Como la scorsa settimana, il raid alle redazioni di Repubblica e L’Espresso, o come l’atto vandalico ai danni del monumento della ex vetreria Taddei a Empoli, deturpato con una svastica lo scorso luglio,  sono molto preoccupanti, non possono passare inosservati; i rigurgiti fascisti purtroppo sono sempre più frequenti: esistono realtà che continuano vergognosamente a propagandare tale ideologia in maniera violenta. Io credo che il nostro partito abbia fatto molto bene a prendere di petto questa situazione. Così come credo che fece bene il nostro Sindaco quando lo scorso luglio denunciò con forza la grave offesa alla memoria cittadina, non sottovalutò quel gesto, ammonendo di non derubricarlo a ragazzata e partecipando all'iniziativa che venne immediatamente organizzata e che fu molto partecipata dalla cittadinanza, dalle associazioni e dalle forze politiche e sociali. Colpiscono soprattutto due cose: questo risorgente fascismo e nazismo minaccia e colpisce chi porta avanti battaglie per i diritti, ma colpisce anche e inquieta la normalità, il conformismo di chi si sente di nuovo in pieno diritto di agire alla luce del sole. Il caso di Como inquieta più della violenza di Ostia. Il video di Como ci mostrano il ritorno di una destra fascista che si sente nel pieno diritto di cittadinanza democratica. Noi abbiamo il dovere, come Pd ma anche come cittadini italiani, di difendere i valori della Resistenza e della nostra Costituzione, la manifestazione di sabato servirà proprio a questo. Sarà un presidio plurale ed aperta alle molte forze dell’associazionismo, del sindacato, del volontariato. Non possiamo permetterci di non avere più Memoria. Auspico la presenza di molte persone per dire con forza no al fascismo e agli atti di intolleranza, scendiamo in piazza per difendere la Democrazia e la Costituzione”.

Fonte: Ufficio stampa PD Empolese Valdelsa

Tutte le notizie di Empolese Valdelsa

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina