'Silvano Campeggi. Nano. Tra Divi e Diavoli': la critica Carli visita la mostra

carli_giovanna_mostra_campeggi_silvano_2017_12_07

Giovanna M. Carli visita la mostra di Nano Campeggi: "Ho scritto molto sulla sua opera, sono felice che Firenze gli renda un omaggio così bello!".

"Ha creato più di tremila manifesti Silvano - afferma la critica d'arte - tra cui quelli per i film “Luci della ribalta”, “Via col vento”, “Un americano a Parigi”, “L’amore è una cosa meravigliosa”, “Cantando sotto la pioggia”, “West Side Story”

"Silvano Campeggi. Nano. Tra Divi e Diavoli" è una bella mostra che il pubblico può ammirare a Firenze, a Palazzo Vecchio, in Sala d'Armi fino al 6 gennaio 2018. Nano Campeggi, quando il cinema e i suoi divi sono ancora un mito e il pubblico sogna davanti al grande schermo, lui (uno dei migliori, se non il migliore, tra i cartellonisti di film degli anni ’50 e ’60, epoca in cui il cinema ha bisogno di essere presente sui muri di tutte le città e paesi) contribuisce ad alimentare la leggenda con le sue immagini: sogni attaccati ai muri che fanno ormai parte dell’immaginario collettivo popolato di stars: da Vivien Leigh a Rita Haywort, da Marylin Monroe a Ingrid Bergman, da Clark Gable a Humphrey Bogard. "Penso al bacio di Clark Gable in “Via col vento”,  - continua la Carli - ai cavalli bianchi di Ben Hur, alla sinuosità di Liz Taylor in “Venere in visone”, o alla bocca sensuale di Marilyn Monroe in “Il principe e la ballerina”, ai ritratti di Ava Gardner, Kim Novak, Jennifer Jones, immagini fissate per sempre nella nostra memoria".

Nel 2003, in occasione della Festa della Toscana, per la quale il maestro è chiamato a disegnare il manifesto ufficiale, espone a Palazzo Panciatichi e a Palazzo Capponi Covoni, sede del Consiglio regionale della Toscana, “Volti del Novecento toscano”, mostra ideata e curata da Giovanna M. Carli. Trenta ritratti caduti sotto la matita come in un film che cattura per flash le immagini di una vita o di un volto.

La mostra inaugurata il 6 dicembre 2017, rende omaggio a un artista capace di fare della sua vita un'opera d'arte.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina