Allerta meteo rossa in Toscana per pioggia e vento. Chiuse scuole nel Cuoio e nell'Empolese

allerta meteo toscana

Diventa rossa l'allerta meteo per l'Alta Toscana, da arancione che era oggi. E sale di grado anche nel resto della regione, da giallo ad arancione. La sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso poco dopo le una di oggi un nuovo avviso di criticità, valido fino a mezzanotte di lunedì 11 dicembre. Le aree dove il codice è più alto sono la Lunigiana, le Apuane, la Garfagnana, la valle del Reno fino alla costa e la Versilia. il Valdarno inferiore tra Lucca e Pistoia e il bacin o dell'Ombrone Pistoiese e del Bisenzio pratese.

L'allerta è stata decisa a seguito dell'ultimo bollettino meteo, che prevede un deciso rinforzo dei venti e piogge diffuse e persistenti a partire da domenica pomeriggio, con innalzamento del rischio idrogeologico.

I fenomeni saranno più accentuati a ridosso di montagne e colline. Da mezzogiorno fino a mezzanotte di oggi sul nord-ovest sono attesi cumulati medi abbondanti con massimi puntuali molto elevati sui rilievi esposti al flusso,con intensità orarie generalmente moderate o a tratti forti. Nel corso della giornata di lunedì le precipitazioni tenderanno a isolarsi sui rilievi risultando comunque ancora persistenti e a tratti moderate su quelli settentrionali, con cumulati attesi nel corso della giornata medi abbondanti su Lunigiana e Garfagnana, tra significativi ed abbondanti sulle Apuane e le restanti zone dell'Appenino settentrionale e massimi ancora fino a molto elevati sui rilievi di Lunigiana e Garfagnana e intensità oraria generalmente moderata.

Gradualmente, tra la domenica e il lunedì, si rinforzeranno i venti meridionali, con raffiche molto forti all'inizio sui crinali appenninici e sottovento ad essi e poi, dal tardo pomeriggio di oggi e lunedì anche sulle zone costiere e interne. Il mare, da molto mosso di oggi diventerà agitato in serata. Il moto ondoso si intensificherà, fino a molto mosso, dalle prime ore di lunedì.

Per informazioni più dettagliate sui rischi e le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina sulle allerte meteo.

ALLERTA METEO TOSCANA: IL COMUNICATO DELLA PROVINCIA DI LUCCA

Il Centro Funzionale Regionale (CFR) della Regione Toscana - a causa di un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche - ha emesso stavolta un'allerta meteodi livello rossoper rischio idrogeologico e idraulico per il reticolo principale, per il reticolo minore dalla mezzanotte di oggi (domenica)alle 24 di domani,lunedì 11 dicembre, per quasi tutte le zone del territorio provinciale.

L'allerta rossa è indicata dal CFR per il reticolo idraulico principale per le zone S1, S2, S3 del nostro territorio corrispondenti al bacino del Serchio-Garfagnana-Lima, al bacino del Serchio di Lucca, e alla zona del Serchio-costa; mentre per il reticolo idraulico minore il periodo di allerta rosso riguarda tutto il territorio provinciale (comprese quindi l'area della Piana di Lucca e la costa versiliese), con gli stessi orari: ossia dalla mezzanotte di oggi, domenica, alle 24 di domani lunedì 11 dicembre.

ALLERTA METEO TOSCANA: IL GRADO SALE NEL VALDARNO INFERIORE

Sale di grado, da arancione a rosso, l'allerta meteo nel Valdarno inferiore, tra Lucca e Pistoia, e nel bacino dell'Ombrone Pistoiese e del Bisenzio pratese. "Stamani abbiamo registrato temperature sotto lo zero - sottolinea Angelo Bassi, consigliere della Città Metropolitana delegato alla Protezione civile - nelle aree a ridosso dell'Appennino, in particolare nel Mugello, con possibilità di formazione di ghiaccio. Sulle viabilità di competenza sono stati effettuati servizi di spargimento sale". "Vista la situazione di allerta meteo e la crescita di grado - dice Bassi - per concentrare nel modo migliore tutte le indicazioni e operazioni necessarie nel territorio della Città metropolitana di Firenze, abbiamo convocato un incontro nella Sala Operativa della Prociv della Metrocittà alle ore 16.30".

VENTO FORTE A FIRENZE

Passerà ad arancione, a partire dalle 18 di oggi, l'allerta per rischio vento forte a Firenze. Lo ha stabilito il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità.
Il codice arancione (il secondo livello di allerta di una scala che va da zero a tre) si concluderà alla mezzanotte di martedì 12 dicembre. Oltre Firenze sono interessati anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. Dalle 18 sarà quindi aperta la sala operativa della protezione civile del Comune mentre i reperibili sono già stati allertati.
Al momento, in Toscana, si segnalano raffiche da sud ovest massime fino a 80-100 km/h sui crinali appenninici settentrionali. Nel corso delle prossime ore si prevede una ulteriore intensificazione del vento e delle raffiche su tutte le zone interessate dal presente avviso, con punte massime fino a 120 km/h e oltre, attese sui crinali appenninici e sottovento ad essi al flusso meridionale e sud occidentale
Norme di comportamento all’aperto - Evitare le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola; evitare con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate. L’infortunio più frequente associato alle raffiche di vento riguarda proprio la rottura di rami, anche di grandi dimensioni, che possono sia colpire direttamente la popolazione che cadere ed occupare pericolosamente le strade, creando un serio rischio anche per motociclisti ed automobilisti.
Norme di comportamento in ambiente urbano – Se ci si trova alla guida di un’automobile o di un motoveicolo presta particolare attenzione perchè le raffiche tendono a far sbandare il veicolo, e rendono quindi indispensabile moderare la velocità o fare una sosta; prestare particolare attenzione nei tratti stradali esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e nei viadotti; i mezzi più soggetti al pericolo sono i furgoni, mezzi telonati e caravan, che espongono alle raffiche una grande superficie e possono essere letteralmente spostati dal vento, anche quando l’intensità non raggiunge punte molte elevate. In generale, sono particolarmente a rischio tutte le strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, come impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee all’aperto, delle quali devono essere testate la tenuta e le assicurazioni.
Norme di comportamento in casa - Sistemare e fissare opportunamente tutti gli oggetti che nella tua abitazione o luogo di lavoro si trovino nelle aree aperte esposte agli effetti del vento e rischiano di essere trasportati dalle raffiche (vasi ed altri oggetti su davanzali o balconi, antenne o coperture/rivestimenti di tetti sistemati in modo precario, ecc.).
Previsione fino alle 24 di domani (http://www.cfr.toscana.it/index.php?IDS=2&IDSS=71):

oggi, domenica, un'intensa perturbazione nord atlantica si avvicina alla Toscana recando piogge diffuse e persistenti sui settori nord della regione fino almeno a tutta la giornata di domani; altrove fenomeni a carattere sparso. Deciso rinforzo dei venti meridionali con forti raffiche su tutto il territorio con mare agitato.
PIOGGIA: a partire dalla giornata di oggi, domenica, marcato peggioramento con piogge diffuse sulla Toscana settentrionale. Precipitazioni in mattinata sui settori di nord ovest in intensificazione dal pomeriggio e in estensione alle restanti aree. I fenomeni risulteranno persistenti e abbondanti sui rilievi, in particolare di Lunigiana, Garfagnana, alto pistoiese e sulle Apuane. Sul resto della regione piogge sparse dal pomeriggio, generalmente di debole intensità; i fenomeni potranno risultare a tratti moderati sui rilievi (Amiata, Casentino, Pratomagno e Val Tiberina). Cumulati attesi: dalle 12 alle 24 di oggi: sulle aree di nord ovest (Lunigiana, Garfagnana, Apuane e alto pistoiese e pratese) medi intorno ai 50-70 mm con massimi puntuali localmente superiori ai 150 mm sui rilievi esposti al flusso. Sulle restanti aree settentrionali medi intorno ai 20-40 mm con massimi fino a 70-90 mm. Sul resto della regione cumulati medi intorno ai 10-15 mm e massimi puntuali fino a 20-30 mm (localmente fino a 40-50 mm su Casentino e Amiata). Intensità orarie massime fino a 20-30 mm/h sul nord ovest, 15-20 mm/h altrove.
nel corso della giornata di domani, Martedì, le precipitazioni tenderanno a isolarsi sui rilievi risultando comunque ancora persistenti e a tratti moderate su quelli settentrionali, cumulati attesi nelle 24 ore di domani: medi 70-90 mm su Lunigiana e Garfagnana, medi tra 40 e 70 mm sulle Apuane e le restanti zone dell'Appenino settentrionale, medi tra 10 e 30 mm su Mugello, Appennino orientale e Amiata. massimi ancora fino 150 mm sui rilievi di Lunigiana e Garfagnana con intensità oraria massime di 20 mm/h
TEMPORALI: nulla da segnalare
VENTO: dal pomeriggio di oggi, e per tutta la giornata di domani graduale ma deciso rinforzo del vento meridionale con raffiche anche superiori ai 120 km/h sui crinali appenninici e sottovento ad essi, e fino a 90-100 km/h possibili dal tardo pomeriggio e fino a tutta la giornata di domani. lunedì, su tutte le rimanente zone della regione.

MAREGGIATE E VENTO FORTE NEL LIVORNESE 

La Regione Toscana ha diramato questa pomeriggio un bollettino di allerta meteo di livello arancione dalle ore 18 di oggi, domenica 10 fino alle ore 24 di domani lunedì 11 dicembre. Sono attesi forti venti e mare in aumento in tutta la zona livornese. Il forte vento di libeccio si intensificherà sulla costa con raffiche fino a 120 km/h. Sarà possibile l'eventuale chiusura al traffico del viale Italia già dalle prime ore della mattina di domani, quando saranno anche possibili ulteriori effetti a terra come la caduta di alberi e tegole, abbattimento di pali della segnaletica e di impalcature. Disagi o interruzioni anche alla viabilità e possibili danneggiamenti alle reti elettriche e di telefonia.

In via cautelativa domani 11 dicembre tutti i parchi pubblici rimarranno chiusi al pubblico.

SCUOLE CHIUSE A MONTECATINI TERME

La Protezione civile regionale ha diramato il seguente bollettino meteo:

CODICE ROSSO per rischio idraulico e idrogeologico.
CODICE ARANCIO per vento forte.

L’allerta vale dalla mezzanotte di oggi domenica 10 Dicembre alla mezzanotte di domani lunedì 11 Dicembre.

Per questo motivo SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DOMANI 11 Dicembre CHIUSE SU TUTTO IL TERRITORIO DI MONTECATINI TERME.

Si ricorda di adottare massima precauzione per gli spostamenti in automobile e di effettuarli solo se necessari

SCUOLE CHIUSE ANCHE A PISTOIA

Domani, lunedì 11 dicembre, le scuole di ogni ordine e grado nel Comune di Pistoia rimarranno chiuse in via precauzionale per l'allerta meteo codice rosso diramata dal Centro funzionale della Regione Toscana.

NIENTE SCUOLA A ALTOPASCIO

Domani, lunedì 11 dicembre, le scuole di ogni ordine e grado di Altoapscio resteranno chiuse per allerta meteo di codice rosso per rischio idraulico e idrogeologico. L’amministrazione comunale sta diramando in queste ore una serie di informazioni utili quali: tenere i cellulari carichi, spostare gli autoveicoli in zone sicure, evitare spostamenti, se non quelli strettamente necessari, tenere torce a disposizione.

SCUOLE CHIUSE A PONTE BUGGIANESE

Il sindaco Galligani, vista l'allerta meteo diramato alle ore 13:09 del 10 dicembre 2017, valido fino alle ore 23:59 di lunedì 11 dicembre 2017 con il quale si evidenzia, per la nostra zona territoriale, codice rosso per rischio "idrogeologico e idraulico reticolo minore" e codice arancione per rischio "vento", ordina la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, presenti sul territorio Comunale per
l'intera giornata di lunedì 11 dicembre.

ALLERTA METEO A SANTA CROCE E STAFFOLI

Allerta meteo anche a Santa Croce sull'Arno e Staffoli. Sta passando per le vie del capoluogo comunale e della frazione un'auto della protezione civile che ricorda di non sostare nei seminterrati e di muoversi solo per casi di estrema necessità. Le scuole rimarranno chiuse nella giornata di domani.

ALLERTA METEO TOSCANA: CHIUSE TUTTE LE SCUOLE IN PROVINCIA DI LUCCA

Domani – lunedì 11 dicembre – tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio provinciale rimarranno chiuse.
La decisione è stata presa collegialmente, oggi pomeriggio, nel corso del vertice tra Enti locali, Istituzioni e Forze dell'ordine a seguito dell'allerta meteo di livello rosso emanata a fine mattinata dalla Regione Toscana per rischio idrogeologico e idraulico per il reticolo principale, per il reticolo minore dalla mezzanotte di oggi (domenica) alle 24 di domani, lunedì 11 dicembre.

La chiusura degli istituti scolastici – per la quale i sindaci dei singoli comuni della provincia emaneranno apposite ordinanze – è la più importante delle misure preventive decise nella riunione in Provincia, coordinata dal presidente dell'amministrazione provinciale Luca Menesini, insieme con la Prefettura, a cui hanno preso parte i sindaci del territorio, i rappresentanti delle Forze dell'Ordine e degli altri soggetti coinvolti dall'allerta meteo.

Da stasera sarà aperta la Sala Operativa Provinciale Integrata di protezione civile di Palazzo Ducale, così come i Comuni provvederanno ad aprire i rispettivi Coc (Centri operativi comunali) e le Unioni dei Comuni attiveranno i propri Centri Intercomunali che si raccorderanno per le eventuali emergenze e criticità con la sala provinciale.

Gli uffici regionali del Genio Civile ed i Consorzi di Bonifica responsabili del reticolo idraulico sono allertati come le aziende gestori dei pubblici servizi, le associazioni di volontariato e tutti gli altri soggetti coinvolti nelle emergenze di protezione civile.

In virtù dell'allerta di livello rosso sono stati attivati i sistemi di allertamento che ogni Comune dispone per informare i cittadini. Il livello del fiume Serchio al momento non desta preoccupazioni, ma i notevoli cumulati di pioggia previsti stasera e nella nottata (soprattutto in Garfagnana) fanno pensare ad un innalzamento progressivo della portata del fiume nella giornata di domani ed anche di martedì 12 dicembre.

ALLERTA METEO A COLLESALVETTI: SCUOLE CHIUSE

Vista l'allerta meteo codice rosso, emessa dal centro funzionale regionale per rischio idrogeologico e idraulico, si comunica che le SCUOLE di ogni ordine e grado, i SERVIZI educativi e i servizi diurni per disabili domani, LUNEDÌ 11 DICEMBRE, resteranno CHIUSE in via precauzionale.

SCUOLE CHIUSE A EMPOLI E NELLA METROCITTÀ

In relazione all'emissione del codice rosso per ischio idraulico del reticolo principale e idrogeologico idraulico del reticolo minore, la Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze comunica che in sede di Unità di crisi metropolitana - alla quale hanno preso parte Angelo Bassi, consigliere della Città Metropolitana di Firenze con delega alla Protezione civile, i rappresentanti dei Comuni interessati, della Prefettura e della Protezione civile - è stato deciso di:
chiudere le scuole di ogni ordine e grado per i territori interessati dall'allerta (Calenzano, Campi, Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Empoli, Fucecchio, Montelupo Fiorentino, Sesto Fiorentino, Signa e Vinci), pur nella consapevolezza che per l'estensione dell'area alcuni Comuni saranno probabilmente interessati soltanto marginalmente dall'evento. Ciò è avvenuto in relazione alla necessità di dare una risposta univoca ed omogenea a fronte di un'allerta diffusa e di un territorio fortemente interconnesso per quanto attiene gli spostamenti verso i plessi scolastici;
invitare la popolazione residente a prestare particolare attenzione negli spostamenti in auto soprattutto con riferimento alle zone di territorio più depresso prossime al reticolo idraulico principale e minore e sottopassi stradali;
garantire l'h 24 delle sale operative per tutta la durata dell'evento e flusso informatico ai cittadini;
chiusura delle piste ciclabili in ambito fluviale;
invitare i cittadini a consultare i piani di protezione civile comunale e tenersi informati.

SCUOLE CHIUSE ANCHE NEL PRATESE

Continua a piovere su gran parte della Toscana, con qualche nevicata su rilievi e Appenini, dalla Lunigiana e la Garfagnana fino al Casentino. Ma al momento, fino alle sei del pomeriggio, alla Soup, la sala operativa unificata della protezione civile regionale, non sono arrivate segnalazioni di alcuna criticità in atto. Intanto molti Comuni hanno deciso di tenere le scuole chiuse domani, lunedì; e nei territori allertati con codice rosso sono stati aperti o si stanno aprendo i centri operativi comuna li. Pronti ad attivarsi anche alcune sale operative di Province e prefetture: alle 22 a Prato, Lucca e Massa, a mezzanotte a Pisa, già aperta invece a Firenze.

L'ultimo bollettino di monitoraggio del pomeriggio, emesso poco dopo le cinque, riporta per le zone di nord-ovest, fino alla provincia di Livorno, cumulati di pioggia compresi tra i 5 e 10 millimetri. Sulla costa centro-meridionale, ma anche sulle Colline metallifere e sull'Amiata spira invece vento forte con raffiche fino a 80-100 chilometri orari, che superano in alcuni casi i 120 sui crinali appenninici.

Le provincie di Massa Carrara, Lucca, Pistoia e Prato – riferiscono sempre dalla Soup – hanno dato indicazione di tenere chiuse le scuole domani. La decisione ultima spetta ai sindaci ed alcuni si sono già mossi. In diversi comuni della provincia di Lucca e in Versilia, in Lunigiana e a Massa, nel pratese a Prato, Vernio, Vaiano e Carmignano ed anche a Pistoia l'ordinanza è già stata emesso, con chiusura in alcuni casi anche di parchi pubblici, impianti sportivi e cimiteri.

Per informazioni più dettagliate sui rischi e le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina sulle allerte meteo.

ANCHE CARRARA CHIUDE LE SCUOLE

È stato diramato dalla Regione Toscana un avviso di allerta codice rosso, per il rischio idrogeologico. L’allerta rossa ha validità dalle 00:00 alle 23:59 di domani lunedì 11 dicembre.

A seguito dell’allerta il Comune di Carrara comunica che per lunedì 11 dicembre è stata disposta la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, degli asili nido del territorio comunale, degli impianti sportivi e delle attività mercatali sul suolo pubblico.

Si raccomanda attenzione e prudenza e di attuare le norme di autoprotezione previste dal piano di Protezione Civile.

Si raccomanda di non dormire nei piani interrati, non parcheggiare le auto in prossimità degli argini dei torrenti e sigillare le aperture di porte e finestre sottostanti le arginature lungo i corsi del Carrione e Parmignola.

Si comunica che in caso di necessità saranno aperti dalle ore 21:00 di oggi gli edifici scolastici “Marconi” di viale Potrignano, la “Rodari” di via Campo D’Appio e i padiglioni di Carrarafiere a Marina di Carrara.

PROVVEDIMENTI PER LE SCUOLE ANCHE A LIVORNO

Per domani lunedì 11 dicembre il sindaco Filippo Nogarin ha disposto con ordinanza la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado al fine di scongiurare qualsiasi ipotesi di pericolo derivante dal forte vento e dalle mareggiate. L'ordinanza ha validità per tutte le attività didattiche e non.

LA SITUAZIONE A PISTOIA

In seguito all’avviso di allerta meteo codice rosso diramato dal Centro funzionale della Regione Toscana fino alla mezzanotte di domani, lunedì 11 dicembre, i dipendenti del Comune di Pistoia sono al lavoro nella sala della Protezione civile per monitorare la situazione. A breve inizieranno i sopralluoghi nel territorio comunale, con particolare attenzione per il reticolo minore.

Le misurazioni dei pluviometri sono tutti in costante aumento, così come il livello dell’Ombrone, che al momento resta sotto il primo livello di guardia.

Domani, lunedì 11 dicembre, le scuole di ogni ordine e grado nel Comune di Pistoia rimarranno chiuse in via precauzionale per l'allerta meteo codice rosso diramata dal Centro funzionale della Regione Toscana.

Sempre in via precauzionale, sarà inoltre emanata un’ordinanza di chiusura per i cimiteri comunali, i giardini pubblici, gli impianti sportivi all’aperto, palloni pressostatici e strutture tensostatiche.

CHIUSURA GUADI A EMPOLI

È stata disposta la chiusura del guado sull'Orme  in via Delle Coltelline, a Martignana, e del guado sulla Piovola, a Villanuova, da stasera alle 19, fino al termine dell’allerta. La Protezione Civile del Comune di Empoli continua nel monitoraggio della situazione.

NIENTE SCUOLE A MONTEMURLO

Il sindaco del Comune di Montemurlo, Mauro Lorenzini, in seguito all'allerta rossa- rischio idraulico e idrogeologioco- emessa dal Centro funzionale della Regione Toscana in via precauzionale e di concerto con gli altri Comuni del territorio, ha disposto la chiusura di tutte le scuole per domani 11 dicembre. Da ieri sera, 9 dicembre, ore 20 è attivo il Coc, il centro operativo della protezione civile comunale, aperto dal sindaco Lorenzini per seguire l'evolversi della situazione e far fronte ad eventuali emergenze attraverso le squadre dei volontari (oltre 50 persone), presenti sul territorio e allertate come previsto dal piano comunale di protezione civile.

PROVVEDIMENTI A CASCINA

Il Comune di Cascina informa che, a partire dalla mezzanotte di stasera fino alle 24 di lunedì 11 dicembre, è stata emanata allerta di codice rosso per forti piogge che interesseranno tutto il territorio comunale. A scopo precauzionale, per la giornata di lunedì 11 dicembre, saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Non avrà luogo il mercato a Navacchio, rinviato sempre a causa delle condizioni meteo. Si invita ad effettuare spostamenti solo nei casi di necessità, facendo estrema attenzione.

SCUOLE CHIUSE ANCHE A SANTA MARIA A MONTE

"CHIUSURA SCUOLE di ogni ordine e grado PER DOMANI LUNEDi’ 11 dicembre del COMUNE di S.Maria a Monte per ALLERTA CODICE ROSSO

Il Centro funzionale di Monitoraggio Meteo della Regione Toscana ha emesso per tutta la zona, un'allerta meteo di codice arancione che a partire dalle ore 00:00 di oggi alle ore 23:59 di lunedì 11 dicembre 2017 passerà ad un'allerta meteo codice ROSSO per rischio idrogeologico e idraulico reticolo minore.
Il Comune sta monitorando la situazione e lo farà fino a quando l'allerta sarà cessata.
Nonostante le previsioni meteo non siano concordi davanti ad un ALLERTA ROSSA stiamo predisponendo un’ordinanza di CHIUSURA DELLE SCUOLE del comune di S.Maria a Monte. "

CHIUSURE ANCHE A SAN MINIATO, IL COMUNICATO DEL SINDACO

"A causa dell'emissione di allerta con codice rosso per pioggia e rischio idrogeologico da parte del centro funzionale meteo regionale per l'intera giornata di domani, ho emesso l'ordinanza di chiusura per lunedì 11 dicembre di tutte le scuole di ogni ordine e grado del nostro territorio, così come prevede il protocollo in caso di allerta di questo livello".

SCUOLE CHIUSE A CAPANNOLI E VICOPISANO

Rimarranno chiuse le scuole a Capannoli, dopo l'ordinanza del sindaco Cecchini. Lo stesso dicasi per Vicopisano, si legge da comunicato: "L'Amministrazione Comunale di Vicopisano comunica che, in seguito all’allerta meteo criticità rossa, per rischio idrogeologico e idraulico del reticolo minore, valida dalle 00.00 alle 23.59 di lunedì 11 dicembre, le scuole di ogni ordine e grado del Comune di Vicopisano, resteranno CHIUSE lunedì 11 dicembre, così come generalmente previsto anche nei Comuni limitrofi per i quali è prevista la stessa criticità".

I PROVVEDIMENTI A CASTELFRANCO DI SOTTO E MONTOPOLI

Si accoda anche Castelfranco di Sotto nel Comprensorio del Cuoio: le scuole rimarranno chiuse e le manifestazioni previste per l'11 dicembre saranno annullate. Situazione simile a Montopoli in Val d'Arno: "A seguito dell'avviso diramato dal servizio Protezione Civile Regionale in data odierna di Codice ROSSO per rischio idrogeologico/idraulico dei corsi d'acqua minori è stata decisa, a titolo precauzionale, la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per l'intera giornata del 11 DICEMBRE 2017".

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

loading...
torna a inizio pagina