I ragazzi dell’ITIS 'A. Santucci' di Pomarance a bordo del 'Treno Cassoliano'

IMG-20171213-WA0039

Mercoledì 13 dicembre i ragazzi dell’ITIS “A. Santucci” di Pomarance hanno avuto l’occasione di partecipare al “treno letterario” e nello specifico il “treno Cassoliano”, manifestazione patrocinata della Regione Toscana e organizzata dal Comune di Cecina e dal Comune di Volterra in collaborazione con il portale toscanlibri.it

Un’esperienza che ha cercato di far rivivere ai ragazzi emozioni del passato, quando solo il treno accorciava le distanze tra le varie città; per molti è stato il primo viaggio in cui l’attenzione è stata posta sul viaggio stesso, il tempo, le attese e il paesaggio in cui abbiamo la fortuna di vivere; tutto questo facendosi guidare da Cassola andando a rileggere passi dei testi che ci ha lasciato e che proprio questi luoghi gli hanno ispirato.

Parlando con i ragazzi dell’esperienza non hanno saputo dire se è stata la riscoperta dei luoghi mediante la letteratura o la riscoperta della letteratura mediante i luoghi, ma sicuramente è stata un’esperienza molto positiva, anche grazie ai bravi educatori che hanno letto e commentato i brani.

Attenti e stimolanti come sempre i ragazzi, nella pausa pranzo, attingendo alle proprie risorse digitali hanno fatto una piccola ricerca ed hanno scoperto che ad esclusione di Volterra e Cecina, gli altri comuni dell’alta e bassa Val di Cecina non hanno neanche una strada o una piazza intitolata a questo illustre personaggio e si sono riproposti di scrivere una lettera ai vari sindaci.

Al momento di rientrare a casa alcuni ragazzi, a conferma della positiva esperienza, hanno chiesto ai docenti se fosse possibile ripetere anche l’esperienza anche su Giosuè Carducci, di madre Volterrana e che per lungo tempo ha vissuto nel nostro territorio, i quali si sono fatti carico di riportare le lori istanze agli enti locali.

 

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pomarance

<< Indietro
torna a inizio pagina